Il conte di Essex (opera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il conte di Essex
Lingua originaleitaliano
Generemelodramma
MusicaSaverio Mercadante
LibrettoFelice Romani
(libretto online)
Fonti letterarieÉlisabeth d'Angleterre di Jacques Ancelot
Attitre
Prima rappr.10 marzo 1833
TeatroTeatro alla Scala di Milano
Personaggi
  • Elisabetta, regina d'Inghilterra (soprano)
  • Conte di Essex (tenore)
  • Duca di Nottingham, ministro di Stato (tenore)
  • Duchessa di Nottingham, di lui moglie (soprano)
  • Raleigh, pari d'Inghilterra (basso)
  • Un usciere (tenore)
  • Un soldato (tenore)
  • Cori e comparse: pari, cortigiani, dame d'onore, scudieri, uffiziali, paggi, soldati

Il conte di Essex è un'opera in tre atti di Saverio Mercadante, su libretto di Felice Romani. La prima rappresentazione ebbe luogo al Teatro alla Scala di Milano il 10 marzo 1833.[1] Il lavoro non ebbe successo.[2]

Gli interpreti della prima rappresentazione furono:[1][3][4]

Personaggio Interprete
Elisabetta Matilde Palazzesi
Conte di Essex Francesco Pedrazzi
Duca di Nottingham Domenico Reina
Duchessa di Nottingham Adelaide Tosi
Raleigh Domenico Spiaggi
Un usciere
Un soldato
Giuseppe Vaschetti

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La scena è in Londra.

Struttura musicale[modifica | modifica wikitesto]

  • Sinfonia

Atto I[modifica | modifica wikitesto]

  • N. 1 - Introduzione e Cavatina della Duchessa Sara!... Non odi? scuotiti... - Giovin, leggiadra e amabile
  • N. 2 - Coro Regina, il Parlamento (Coro, Raleigh, Elisabetta, Nottingham, Usciere)
  • N. 3 - Duetto fra Elisabetta ed Essex Pure un dì credei che il Cielo
  • N. 4 - Finaletto Che torbida calma! che amaro sorriso! (Coro)

Atto II[modifica | modifica wikitesto]

  • N. 5 - Duetto fra Essex e la Duchessa Prendi, prendi: per te me ne spoglio
  • N. 6 - Finale II Ah! da quel dì più limpido (Nottingham, Duchessa, Coro, Elisabetta, Raleigh)

Atto III[modifica | modifica wikitesto]

  • N. 7 - Coro e Duetto fra Elisabetta e Nottingham Regina, i pari unanimi - A queste cifre il credi (Raleigh, Coro, Elisabetta, Nottingham)
  • N. 8 - Coro ed Aria di Essex Che fa desso? - Pur sì pronto e sì crudele (Coro, Essex, Raleigh)
  • N. 9 - Aria della Duchessa e Finale Ultimo Perché fremo?... e qual mi preme - Implorar gli puoi perdono (Duchessa, Nottingham, Elisabetta, Raleigh, Coro)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b almanacco di amadeusonline (consultato il 19 aprile 2012)
  2. ^ Francesco Florimo, Saverio Mercadante, in Cenno storico sulla scuola musicale di Napoli. Volume I, Napoli, Tipografia di Lorenzo Rocco, 1869, pagg. 640-667
  3. ^ Elenco dalla scheda del libretto sul sito Libretti d'Opera dell'Università di Padova (consultato il 10 marzo 2012)
  4. ^ Dal libretto per la prima rappresentazione
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica