Il castello del male

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il castello del male
Titolo originaleCastle of Evil
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1966
Durata81 min
Genereorrore, giallo, fantascienza
RegiaFrancis D. Lyon
SceneggiaturaCharles A. Wallace
ProduttoreEarle Lyon
Produttore esecutivoFred Jordan
Casa di produzioneUnited Pictures
FotografiaBrick Marquard
Effetti specialiRoger George
MusichePaul Dunlap
ScenografiaPaul Sylos (art director)
Harry Reif (set decorator)
TruccoRobert Dawn, Linda Trainoff
Interpreti e personaggi

Il castello del male (Castle of Evil) è un film del 1966 diretto da Francis D. Lyon.

È un film horror a sfondo fantascientifico statunitense incentrato su un robot assassino con Scott Brady, Virginia Mayo e David Brian.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Francis D. Lyon su una sceneggiatura di Charles A. Wallace, fu prodotto da Earle Lyon[1] per la United Pictures.[2] Il titolo di lavorazione fu The Haunting of Castle Montego.[3]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito con il titolo Castle of Evil negli Stati Uniti nel novembre del 1966[4] al cinema dalla World Entertainment.[2]

Altre distribuzioni:[4]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il film è "orrorifico più che fantascientifico" e "fa a pugni con la logica, il buon gusto e il buon cinema".[5] Secondo Leonard Maltin "i produttori avrebbero dovuto usare i soldi della produzione per comprare un negozio di caramelle".[6]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Le tagline sono:[7]

  • Funeral Expenses Guaranteed by a Major North American Insurance Company
  • The chamber of horrors lives again!
  • Go one step beyond the grave!
  • So terrifying!... We have reserved your coffin!... If you D.D. (drop dead) while watching: Castle of Evil

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 9 luglio 2013.
  2. ^ a b (EN) IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 9 luglio 2013.
  3. ^ (EN) American Film Institute, su afi.com. URL consultato il 9 luglio 2013.
  4. ^ a b (EN) IMDb - Distribuzioni, su imdb.com. URL consultato il 9 luglio 2013.
  5. ^ MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 9 luglio 2013.
  6. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009[collegamento interrotto], Dalai editore, 2008, p. 361, ISBN 8860181631. URL consultato il 9 luglio 2013.
  7. ^ (EN) IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 9 luglio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]