Il Primo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Primo
The First Evil.jpg
Il Primo si manifesta a Caleb.
UniversoBuffyverse
Nome orig.The First
Soprannome
  • Male primigenio/primordiale
  • Il male originale
  • Il primo male
  • Il primo diavolo
1ª app. inEspiazioni
Ultima app. inLa prescelta
Interpretato davari attori
Voce italianavari doppiatori
Specieforza primordiale
Sessoindefinito
Data di nascitaalbori dell'universo
Professioneseminatore di chaos
Abilità
  • onnipresenza
  • telepatia
  • manifestazione onirica
  • capacità d'instaurazione di un legame psichico e di fusione con gli esseri umani:
    forza sovrumana
    invulnerabilità
    inamovibilità
  • acquisizione di aspetto e memorie dei defunti
  • capacità di decidere da chi essere o non essere visto/udito
  • (EN)

    « From beneath you, It devours. »

    (IT)

    « Dal sottosuolo divora. »

    (I Portatori, riferiti al Primo)

    Il Primo (più correttamente Male Primordiale, Male Originario, Il Primo Male, Il Primo Diavolo; nell'originale in inglese The First) è un cattivo creato da Joss Whedon per la serie televisiva Buffy l'ammazzavampiri.

    La diabolica entità non ha corpo, ma si manifesta con l'aspetto e la personalità di qualsiasi defunto, ragion per cui è stata impersonata da Sarah Michelle Gellar, Shane Barach, Edward Edwards, Cornelia Hayes O'Herlihy, Robia LaMorte, Adam Busch, Clare Kramer, George Hertzberg, Harry Groener, Juliet Landau, Mark Metcalf, Azura Skye, Kristine Sutherland, James Marsters, Danny Strong, Amanda Füller, K.D. Aubert, Lalaine, Carrie Southworth e Nathan Fillion in vari momenti della serie.

    Ad interpretarlo maggiormente nella serie è comunque la protagonista.

    Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

    Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

    Il Primo sostiene di essere fonte ed incorporamento di tutto che è diabolico: più vecchio dei demoni, più antico dei demoni Antichi (essi stessi precedenti gli esseri umani), esso è prima della parola scritta e oltrepassa tutte le realtà e dimensioni; è più antico di qualunque altra malvagità che sia mai esistita. Si dice che dapprima il Primo vagasse nell'oscurità molto prima che l'universo venisse creato e che resterà a lungo dopo che l'universo si concluderà. Pochi ne hanno sentito parlare e perfino meno credono nella relativa esistenza. È inoltre possibile che alcune delle pretese del Primo siano esagerate, come si arguisce dallo scambio di battute nell'episodio Ombre nella notte:

    « Willow (a Buffy): Sei sicura che questa cosa si faccia chiamare Il Primo?
    Buffy: Sicurissima. Sostiene di essere il male originario, quello che c'era prima di ogni altra cosa.
    Anya: Per favore, quante volte ho sentito questa frase quando ero un demone?! "Sono così perfido che non ci sono parole per definirmi, sono cattivo, un cattivone cattivo cattivo cattivo. Sei eccitata?"… O spaventata. Come preferisci. »

    Nella terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

    Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Buffy l'ammazzavampiri (terza stagione).

    Durante il Natale 1998, nell'episodio Espiazioni, il Primo appare a Sunnydale e prova a spingere Angel a uccidere Buffy comparendogli sotto le spoglie di persone che lui aveva ucciso (Daniel, Margaret, Travis e Jenny Calendar), dicendogli di essere lui l'artefice del suo ritorno dall'Inferno e suggerendogli come unico modo per smettere di soffrire di tornare a essere malvagio. Non si dà pena quando Angel sceglie di morire andando incontro al sole all'alba, cosa che Buffy riesce a evitare dopo aver avuto un duro confronto con il Primo.

    Nella settima stagione[modifica | modifica wikitesto]

    Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Buffy l'ammazzavampiri (settima stagione).

    La seconda resurrezione di Buffy ha causato un'irregolarità nella linea delle Cacciatrici e il Primo in seguito a questo prova a eliminare per sempre le Cacciatrici, avendo ai suoi ordini il prete rinnegato Caleb al comando dei Portatori: per riuscirci cercano di uccidere tutte le Potenziali, cioè coloro che potrebbero diventare Cacciatrici. Imboscate vengono tese a Istanbul, in Turchia, a Francoforte, in Germania e a Londra, dove con una Potenziale viene ucciso anche il suo Osservatore. La Scooby Gang, ovviamente ostacolo a questi piani, viene anch'essa presa di mira.

    Il Primo tormenta fino alla follia William, già provato per avere riottenuto la propria anima in Africa, apparendogli con le sembianze di Warren Mears, Glory, Adam, Richard Wilkins, Drusilla, Il Maestro e Buffy: impersona quest'ultima, dopodiché il vampiro ha per caso morso un essere umano, lo spinge a continuare a uccidere, usando una canzone inglese tradizionale ("Early One Morning") come innesco per spingerlo a farlo Addormentato.

    Appare ad Andrew Wells sotto forma di Warren per spingerlo a comprare un'antica lama e, tramite degli incubi, spinge lui e Jonathan Levinson a lasciare il Messico per tornare a Sunnydale: con quella lama lo spinge a uccidere Jonathan sulla Sigillo di Dalthazar, sacrificio inutile perché il sangue troppo anemico della vittima non apre il Sigillo (Conversazioni con l'aldilà). A Dawn Summers si mostra come sua madre Joyce per spingerla a diffidare di Buffy; prova a spingere Willow a suicidarsi dicendole che così potrà incontrare la sua amata Tara. Mettendo tutti contro tutti, spinge Spike a battersi contro Buffy (in modo che uno dei due muoia) e poi a uccidere Andrew, tentativo sventato proprio da Buffy. Mina la fiducia in sé stessa di Willow mutando e rendendo ingestibile un suo incantesimo e manda dei Portatori a rapire Spike in modo da usare lui e il suo sangue per fare sorgere il Turok-Han, mentre Caleb fa saltare in aria il Consiglio degli Osservatori. Si appropria dell'identità di Eve, una Potenziale uccisa dai Portatori, per spiare su Buffy e per seminari dubbi e paure tra le altre Potenziali.

    Dopo una battuta d'arresto dovuta ai successi di Buffy (che decapita il Turok-Han e libera Spike nell'episodio Showtime), il Primo compare ancora ad Andrew sotto forma di Jonathan e gli insegna ad utilizzare una pistola per uccidere le Potenziali: avendo questi legato con la Scooby Gang diviene furioso con lui, ma terrorizza le Potenziali comparendo a Chloe, spingendola a suicidarsi per riapparire a Buffy e alle altre ragazze proprio sotto le spoglie della defunta, cercando di farle sentire parzialmente responsabile della morte della ragazza.

    Il Primo convocato il suo adepto, Caleb, a Sunnydale (Ragazze sporche): questi installa la propria base presso un vigneto, vi attira Buffy e le Potenziali e le sconfigge sonoramente. Intanto, tramite i Portatori, il Primo ritrova una mistica Falce e, assumendo l'aspetto del sindaco, mette in guardia Faith da Buffy, e inganna, tramite Caleb, quest'ultima, dicendole che l'altra Cacciatrice e le Potenziali erano appena state uccise in un'esplosione: ma questo inganno è sventato e Buffy salva la maggior parte di loro.

    Quando Caleb viene ucciso con la falce da Buffy (La fine dei giorni), il Primo tenta ancora una volta di piegare Buffy e le ricorda quanto lei sia sola: questo spinge Buffy a chiedere a Willow di usare il potere della Falce per rendere ogni Potenziale una Cacciatrice e, con questo esercito al seguito, penetra nella Bocca dell'Inferno e, anche grazie ad un amuleto portato da Angel e indossato da Spike, sconfigge i Turok-Han e distrugge la Bocca dell'Inferno.

    Il Primo è uno dei pochi malvagi nella serie a non essere ucciso: in quanto entità incorporea, la fonte di ogni malvagità non può essere danneggiata fisicamente. Buffy indica chiaramente che la malvagità è eterna e onnipresente: si possono sventare i suoi piani, ma sarà solo una battuta d'arresto secondaria poiché egli "ha l'eternità per agire."

    Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

    L'entità non può nuocere nel mondo da un punto di vista fisico e materiale: i suoi poteri stanno nella sua capacità d'ingannare, tormentare e manipolare gli altri. Potendo assumere solo la forma delle persone morte, sfrutta la sua comprensione profonda della natura umana copiando i pensieri e i modi di fare dei defunti di cui assume l'aspetto e usa tali conoscenze per spingere gli altri alla follia o a commettere atti come l'omicidio o il suicidio. Essendo Buffy Summers morta più volte, il Primo è comparso spesso sotto la sua forma nell'ultima stagione della serie. Il Primo si è manifestato anche come demone enorme con grandi corna e lunghi artigli, ma nonostante gli aspetti che assume, esso non è né maschio né femmina, né demone, né divinità: è puro potere.

    Il Primo è tuttavia onnipresente e capace di leggere le menti degli altri, cosa che lo rende impossibile da sorprendere, inoltre può apparire liberamente nei sogni, sebbene anche lì non possa nuocere a nessuno in modo diretto. Quando il Primo assume l'aspetto di un defunto dispone del libero accesso anche a tutte le sue memorie e perciò dà alla vittima l'impressione di parlare proprio con quella persona, oltretutto egli può decidere a chi essere visibile o udibile e a chi non esserlo, in tal modo in una stanza contenente diverse persone egli può scegliere di essere visto solamente da una di loro dando agli altri l'idea che questi abbia delle allucinazioni.

    Il primo è inoltre in grado di fondersi fisicamente ad alcuni esseri umani, come per esempio Caleb dando loro una forza disumana, la totale invulnerailità e l'inamovibilità. Tale processo deve però essere ripetuto ciclicamente perché tali poteri siano mantenuti, e causa l'effetto collaterale di rendere gli occhi, le lacrime e il sangue completamente neri. Anche I Portatori sarebbero mossi dalla sua volontà (stando a quanto riferito da uno di loro catturato dalla Scooby Gang per ottenere informazioni); ed effettivamente essi sono umani trasmutati dall'energia negativa che si espande dal sigillo di Danzalthar e non sembrano avere intelligenza; in ogni caso non dispongono di alcun potere paragonabile a quelli di Caleb

    Grazie alla 2ª morte e resurrezione di Buffy, l'equilibrio tra bene e male è stato alterato e dunque il Primo trionfando sulla ragazza potrebbe divenire corporeo o invadere lo spirito di ogni persona della terra.

    Infine dimostra di poter interferire parzialmente negli incantesimi "indiretti", cioè che non hanno conseguenze fisiche nella realtà, almeno quelli atti a scoprire i suoi scopi, difatti quando Williow tenterà di localizzare i suoi servi, s'impossesserà di lei ordinando alla scooby-gang di non sfidarlo. Ironicamente (o forse no), secondo Willow, il Primo avrebbe il sapore del gesso.

    Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

    • Diana G. Gallagher, Prime Evil, Simon and Schuster, 2001, p. 60. ISBN 0-7434-3154-5.
    • Nancy Holder, CHOSEN, Simon Spotlight Entertainment, giugno 2003. ISBN 0-7434-8792-3.
    • Lorna Jowett, Sex and the Slayer: A Gender Studies Primer for the Buffy Fan, Wesleyan University Press, 2005. p. 116. ISBN 0-8195-6758-2.
    • Roz Kaveney, Reading the Vampire Slayer: The Complete, Unofficial Guide to Buffy And Angel, Tauris Parke Paperbacks, 2004. pp. 49–51. ISBN 1-86064-984-X.
    • James B. South, Buffy the Vampire Slayer and Philosophy: fear and trembling in Sunnydale, Open Court Publishing, 2003. p. 213. ISBN 0-8126-9531-3.
    • Kathleen Tracy, The Girl's Got Bite: The Original Unauthorized Guide to Buffy's World, St. Martin's Press, 2003. p. 342. ISBN 0-312-31258-X.
    • Rhonda V. Wilcox, Why Buffy Matters: The Art of Buffy the Vampire Slayer, I.B. Tauris, 2005. pp. 32, 48, 51, 61, 77, 89, 91, 100, 105-106. ISBN 1-84511-029-3.
    Fantasy Portale Fantasy: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantasy