Il Crepuscolo (1850)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il Crepuscolo
Statobandiera Regno Lombardo-Veneto
Linguaitaliano
PeriodicitàSettimanale
Fondazione1850
Chiusura1859
SedeMilano
EditoreAntonio Arzone, poi Carlo Tenca
DirettoreCarlo Tenca
 
Prima pagina de Il Crepuscolo dell'8 gennaio 1852

Il Crepuscolo, Rivista settimanale di scienze, lettere, arti, industria e commercio fu un periodico settimanale pubblicato a Milano dal 6 gennaio 1850 al 25 dicembre 1859[1]. L'editore fu all'inizio Antonio Arzone, poi subentrò Carlo Tenca che in seguito ne divenne anche direttore[1]. Usciva la domenica ed era composto da 4 pagine del formato 51 cm per 37,5 cm, in seguito arrivò a 12 pagine[1].

Aveva un'apparanza di rivista scientifica e letteraria ma faceva propaganda politica per l'Unità d'Italia fatta dai Savoia. Vi collaborò: Giuseppe Zanardelli, Emilio Visconti Venosta, Eugenio Salomone Camerini, Tullo Massarani[2]. Cessò le pubblicazioni il 25 dicembre 1859, n° 27 anno X.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Franco Peruta, Elvira Cantarella, Bibliografia dei periodici economici lombardi: 1815-1914, Volume 1, Milano, Franco Angeli, 2005, p. 410, 411.
  2. ^ Enciclopedia Treccani, su treccani.it. URL consultato il 1 gennaio 2014.