Il Cammino di Santiago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il Cammino di Santiago
Titolo originaleO diário de um mago
AutorePaulo Coelho
1ª ed. originale1987
GenereRomanzo
SottogenereNew Age; Cattolicesimo Romano
Lingua originaleportoghese

Il Cammino di Santiago è un romanzo scritto da Paulo Coelho e pubblicato nel 1987. Dopo aver compiuto il pellegrinaggio a Santiago de Compostela nel 1986, l'autore decide di scrivere il racconto del suo viaggio.

Il successo di questo libro è considerato una delle cause che ha contribuito a ridare popolarità a questo pellegrinaggio, essendo uscito nel periodo in cui il numero di persone che lo ha compiuto iniziava a crescere vertiginosamente.

Il libro, per la sua rilettura del Camino in chiave spiritistica ed esoterica, è considerato più vicino a certa religiosità New Age piuttosto che a quella cristiana.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nello scritto, l'autore racconta il motivo della sua esperienza, ovvero il ritrovamento della "Spada": Il brasiliano infatti scrive di essere un accolito di un ordine massonico che prende il nome di R.A.M. Quest'ordine, costituito da un insieme di circoli con a capo un maestro, si occupa di riti magici chiamati dall'autore "riti della Tradizione". Egli è giunto al termine del cammino e della serie di prove per divenire mago dell'ordine ma gli manca la ricerca della propria Spada di stregone, necessaria per raggiungere la cerimonia finale.

La spada, affidata dal maestro alla moglie dello scrittore, si trova al termine del Cammino di Santiago di Compostela che Coelho avrebbe dovuto percorrere a partire da Saint Jean Pied de Port fino a Santiago de Compostela, attraversando a piedi i Pirenei e una vasta fetta di Spagna.

Assieme al brasiliano v'è una guida, Petrus, un personaggio che ha già compiuto il Cammino con la stessa missione. Durante il viaggio Paulo Coelho dovrà affrontare il Cane nero, che è figura del Demonio, e dovrà sconfiggerlo. Ad aiutarlo in questo vi saranno alcuni esercizi insegnati dalla guida, che fanno parte dei rituali della Tradizione.

Incongruenze religiose[modifica | modifica wikitesto]

Nel romanzo vengono mescolate in più occasioni la devozione a figure appartenenti alla fede cristiana, come Gesù e San Giacomo, con pratiche esoteriche, rituali magici e concezioni religiose di natura antitetica e ossimorica rispetto a quella cristiana, ad esempio quando nel romanzo Petrus afferma che vi sia una forte correlazione tra la magia e il cristianesimo, oppure il modo in cui viene descritto il rapporto con i demoni.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]