Iker Camaño

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Iker Camaño
Iker Camaño Ortuzar (Tour de France 2007 - stage 7).jpg
Iker Camaño al Tour de France 2007
Nome Iker Camaño Ortuzar
Nazionalità Spagna Spagna
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2015
Carriera
Squadre di club
2002-2003 Phonak
2004-2006 Euskaltel
2007-2008 Saunier Duval
2008 Scott
2009 Fuji
2010-2012 Endura
2013-2014 NetApp
Statistiche aggiornate al febbraio 2017

Iker Camaño Ortuzar (Santurtzi, 14 marzo 1979) è un ex ciclista su strada spagnolo, professionista dal 2002 al 2015.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passa professionista nel 2002 con la Phonak di Urs Freuler, in cui rimane per due stagioni. Nel 2004 si trasferisce all'Euskaltel-Euskadi, con cui prende parte a tre Tour de France in tre stagioni. Tra il 2007 ed il 2009 corre per la Saunier Duval/Scott/Fuji, la squadra di Mauro Gianetti, prendendo parte a un Tour de France, una Vuelta a España e due Giri d'Italia, e vincendo una tappa alla Vuelta a Chihuahua nel 2008.

Dopo alcuni mesi lontani dalle corse, nel luglio del 2010 entra a far parte dell'Endura Racing, formazione britannica con licenza UCI Continental. Con questo team vince una tappa e la classifica generale del Cinturón Ciclista Internacional a Mallorca e una tappa al Tour of Norway nel 2011, e una tappa al Grande Prémio Internacional de Torres Vedras nel 2012.

Nel 2013, con la fusione tra Endura e NetApp, passa tra le file del Team NetApp-Endura. Rimane in questa squadra fino al termine del 2014, prima di annunciare il ritiro dall'attività nel gennaio 2015[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 2008 (Scott-American Beef, una vittoria)
4ª tappa Vuelta a Chihuahua (Pitorreal > Divisadero, a cronometro)
  • 2011 (Endura Racing, tre vittorie)
2ª tappa Cinturón Ciclista Internacional a Mallorca (Alcúdia > Pollença)
Classifica generale Cinturón Ciclista Internacional a Mallorca
4ª tappa Tour of Norway (Jessheim > Hamar)
  • 2012 (Endura Racing, una vittoria)
Prologo Grande Prémio Internacional de Torres Vedras (Torres Vedras)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

1ª tappa Czech Cycling Tour (Uničov > Uničov, cronometro a squadre)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2008: 75º
2009: 39º
2004: 26º
2005: 69º
2006: 34º
2007: 53º
2007: 34º
2013: 67º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2014: ritirato
2004: 102º
2006: 40º
2014: 57º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Vídeo: Iker Camaño dice adiós con tristeza, su Biciciclismo.com, 21 gennaio 2015. URL consultato il 18 febbraio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]