Ignazio Marabitti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vergine del Piliere, Duomo di Siracusa (1757).

Ignazio Francesco Marabitti (Palermo, 6 gennaio 1719Palermo, 10 gennaio 1797) è stato uno scultore italiano, considerato uno dei maggiori artisti siciliani e l'ultimo importante caposcuola di bottega a Palermo[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

San Luigi Gonzaga, Chiesa del Gesù di Palermo.

Studiò a Roma presso la bottega di Filippo della Valle, principe dell'Accademia di San Luca. Incominciò a lavorare autonomamente a Siracusa. A Palermo ebbe importanti commesse dal clero e dall'aristocrazia. Aveva molti allievi e la sua bottega era in piazza Sant'Onofrio.[1] Nel 1778 realizzò la Fontana di Villa Giulia, una delle otto rappresentazioni monumentali del Genio di Palermo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Statua Ecce Homo

.

Provincia di Caltanissetta[modifica | modifica wikitesto]

Caltanissetta.

Provincia di Catania[modifica | modifica wikitesto]

Provincia di Enna[modifica | modifica wikitesto]

Provincia di Messina[modifica | modifica wikitesto]

Provincia di Palermo[modifica | modifica wikitesto]

Immacolata Concezione, altorilievo, altare maggiore della chiesa del Collegio dei Gesuiti sotto il titolo dell'«Immacolata Concezione».
Cappella di Santa Lucia, Duomo di Siracusa.
San Paolo Apostolo, Duomo di Siracusa.
San Marziano, Duomo di Siracusa.

Provincia di Ragusa[modifica | modifica wikitesto]

Provincia di Siracusa[modifica | modifica wikitesto]

Provincia di Trapani[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ignazio Francesco Marabitti, Archivio biografico del Comune di Palermo. URL consultato il 12 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 4 novembre 2012).
  2. ^ Pagina 39, Giuseppe Fiumara, "Guida per la città di Messina" [1], Messina, 1841.
  3. ^ Gaspare Palermo Volume terzo, pp. 151
  4. ^ Gaspare Palermo Volume quarto, pp. 189
  5. ^ Gaspare Palermo Volume quarto, pp. 121 e 122
  6. ^ Gaspare Palermo Volume primo, pp. 209
  7. ^ Gaspare Palermo Volume terzo, pp. 204
  8. ^ Gaspare Palermo Volume quinto, pp. 28
  9. ^ Gaspare Palermo Volume quinto, pp. 174
  10. ^ Gaspare Palermo Volume quinto, pp. 12 - 13
  11. ^ Gaspare Palermo Volume quarto, pp. 169
  12. ^ Gaspare Palermo Volume secondo, pp. 68
  13. ^ Gaspare Palermo Volume secondo, pp. 180
  14. ^ Gaspare Palermo Volume quarto, pp. 192
  15. ^ Gaspare Palermo Volume quinto, pp. 96
  16. ^ a b Gaspare Palermo Volume quinto, pp. 255
  17. ^ Chiesa del Collegio dei Gesuiti, pagina del Comune di Trapani. URL consultato il 2 febbraio 2010.
  18. ^ Pagina 240. Giuseppe Maria di Ferro, "Guida per gli stranieri in Trapani: con un saggio storico di Giuseppe Maria di Ferro". [2]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN95851180 · ISNI (EN0000 0000 6873 0529 · GND (DE1032577134 · ULAN (EN500027489