Idrogel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un idrogel (o idrogelo) è un colloide formato da catene polimeriche di molecole disperse in acqua, il cui contenuto del mezzo acquoso può superare il 99%. Possono formare idrogel diversi composti naturali, come il caso dell'agar agar e di varie molecole polisaccaridiche, ma anche composti artificiali come i siliconi e la poliacrilammide. Fondamentale è la presenza di numerosi gruppi idrofili all'interno della molecola dispersa. Considerata la natura e composizione degli idrogel, questi vengono comunemente definiti idrocolloidi.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Tra le diverse possibilità, gli idrogel, grazie alla loro biocompatibilità, si segnalano, ad esempio, per l'uso come supporto per la crescita di cellule in ingegneria tissutale, nelle protesi del seno e in preparati farmaceutici per la cura di bruciature e ferite. Nel 1961 il chimico cecoslovacco Otto Wichterle inventò le prime lenti a contatto morbide utilizzando una formulazione in idrogel.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia