Idresca d'Isonzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Idresca d'Isonzo
insediamento
(SL) Idrsko
Idresca d'Isonzo – Veduta
Localizzazione
StatoSlovenia Slovenia
Regione statisticaGoriziano
ComuneCaporetto
Territorio
Coordinate46°13′49″N 13°35′27″E / 46.230278°N 13.590833°E46.230278; 13.590833 (Idresca d'Isonzo)Coordinate: 46°13′49″N 13°35′27″E / 46.230278°N 13.590833°E46.230278; 13.590833 (Idresca d'Isonzo)
Altitudine220 m s.l.m.
Superficie10,3 km²
Abitanti355[1] (2002)
Densità34,47 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale5222
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Slovenia
Idresca d'Isonzo
Idresca d'Isonzo

Idresca d'Isonzo[2][3][4] o Idresca (in sloveno Idrsko, in friulano Idrescje) è un centro abitato della Slovenia, frazione del comune di Caporetto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il centro abitato apparteneva storicamente alla Contea di Gorizia e Gradisca, come comune autonomo; era noto con il toponimo sloveno di Idersko.

Il villaggio è noto in Slovenia perché il 4 giugno 1915 i carabinieri, all'offensiva bellica, vi ordinarono la decimazione di 61 civili sloveni rastrellati nei paesi circostanti e accusati di spionaggio a favore dell'esercito austro-ungarico. Sei uomini di età compresa tra i 45 e i 65 anni furono fucilati, mentre i rimanenti furono portati a Cividale e processati da un tribunale militare, che non riuscendo a dimostrare la loro colpevolezza li assolse. Furono comunque ritenuti elementi pericolosi, e pertanto furono internati in Sardegna e a Lipari.[5][6].

Dopo la prima guerra mondiale passò, come tutta la Venezia Giulia, al Regno d'Italia; il toponimo venne italianizzato in Idresca d'Isonzo, e il comune venne inserito nel circondario di Tolmino della provincia del Friuli[7]. Nel 1927 il comune passò alla nuova provincia di Gorizia[8]. Il governo Mussolini annesse l'abitato a Caporetto nel 1928[9].

Secondo il censimento del 1921, l'1,51% della popolazione era italiana.[10]

Dopo la seconda guerra mondiale il territorio passò alla Jugoslavia; attualmente Idresca (che ha ripreso il suo nome sloveno di Idrsko) è frazione del comune di Caporetto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.stat.si/popis2002/en/rezultati/rezultati_red.asp?ter=NAS&sifra=046
  2. ^ Cfr. il toponimo "Idresca d'Isonzo" a p. 55 sull'Atlante geografico Treccani, vol I, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2008.
  3. ^ Cfr. "Idresca d'Isonzo" in Nuovissima carta regionale stradale 1:200000 Friuli Venezia Giulia, Strade Demetra, 2000.
  4. ^ Atlante stradale d'Italia, Touring Editore, 1998, tav. 13.
  5. ^ M. Pluviano e I. Guerrini, Le fucilazioni sommarie nella prima guerra mondiale, ed. Gaspari, Udine 2004, pp. 206-210.
  6. ^ M. Thompson, La guerra bianca. Vita e morte sul fronte italiano 1915-19, ed. Il Saggiatore, Milano 2009, p. 157.
  7. ^ Regio decreto 18 gennaio 1923, n. 53, art. 4
  8. ^ R.D.L. 2 gennaio 1927, n. 1, art. 1
  9. ^ Variazioni amministrative del comune di Idresca d'Isonzo.
  10. ^ Ministero dell'economia nazionale, Direzione generale della statistica, Ufficio del censimento, Censimento della popolazione del Regno d'Italia al 1º dicembre 1921, vol. III Venezia Giulia, Provveditorato generale dello Stato, Roma, 1926, pp. 192-208.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN245820690