Icterus galbula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ittero di Baltimora
Baltimore Oriole - La Cinchona - Costa Rica S4E0138 (26664304961).jpg
Esemplare maschile di Icterus galbula
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Icteridae
Genere Icterus
Specie I. galbula
Nomenclatura binomiale
Icterus galbula
(Linnaeus, 1758)

Icterus galbula map.svg

     Zone di svernamento

     Zone di riproduzione

L'ittero di Baltimora (Icterus galbula Linnaeus, 1758) è un uccello appartenente alla famiglia Icteridae[2] diffuso nel continente americano.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Esemplare femminile di I. galbula

L'ittero di Baltimora misura circa 22 cm di lunghezza[3] e presenta un accentuato dimorfismo sessuale. Il maschio presenta ventre e sottocoda di un acceso colore giallo, testa e dorso neri e ali nere con parti bianche. La femmina ha invece dei colori più smorti.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

È un uccello migratore che si nutre prevalentemente di insetti e bacche. Il nido, composto da fibre vegetali, è a forma di sacco appeso al ramo di un albero.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie sverna in vari paesi dell'America centro-meridionale e caraibica, tra cui Messico, Venezuela, Colombia, Giamaica e Cuba; nidifica in territori ben più settentrionali tra cui Canada e Stati Uniti nord-orientali. Frequenta una certa varietà di habitat che includono le foreste e le boscaglie aperte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Icterus galbula, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017. URL consultato il 04 agosto 2016.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Icteridae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 04 agosto 2016.
  3. ^ Colin Harrison e Alan Greensmith, Uccelli del mondo, Dorling Kindersley.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Colin Harrison e Alan Greensmith, Uccelli del mondo, Dorling Kindersley, ISBN 88-88666-80-X.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Icterus galbula, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.