Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ice Climber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ice Climber
videogioco
Titolo originale Aisu Kuraimā
Piattaforma Nintendo Entertainment System, NEC PC-8801, Arcade, Famicom Disk System, Game Boy Advance, Sharp X1, e-Reader
Data di pubblicazione Giappone 30 gennaio 1985
Stati Uniti 18 ottobre 1985
Europa 1º settembre 1986
Genere Piattaforme
Sviluppo Nintendo R&D1
Pubblicazione Nintendo
Ideazione Kenji Miki
Modalità di gioco Giocatore singolo, multiplayer
Periferiche di input Gamepad
Supporto Cartuccia
Distribuzione digitale Virtual Console

Ice Climber (アイスクライマー Aisu Kuraimā?) è un videogioco a piattaforme pubblicato da Nintendo nel 1985. Il gioco, ambientato in un mondo ghiacciato, consiste del guidare un personaggio (o due, in modalità multiplayer) attraverso una serie di livelli a scorrimento verticale, per recuperare delle verdure rubate da un condor gigante. Ice Climber è stato inizialmente creato per Nintendo Entertainment System; nel 1988 è stato convertito per sistemi Arcade nella serie Nintendo Vs. Series, e nel 2004 è uscito nella collana NES Classic per Game Boy Advance. I due protagonisti, Popo e Nana, compaiono come personaggi giocabili nella serie Super Smash Bros, in Super Smash Bros. Melee e Super Smash Bros. Brawl (con il nome di "Ice Climbers"), tuttavia sono stati rimossi dai personaggi di Super Smash Bros. per Nintendo 3DS e Wii U a causa di un problema di hardware apparendo solo come trofeo collezionabile.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

I personaggi controllabili dal giocatore sono dotati di un'unica arma: un grosso martello di legno con il quale è possibile distruggere dei blocchi di ghiaccio e stordire i nemici. Lo scopo del gioco è scalare una montagna dotata di 8 piani, per far ciò bisogna fare un buco nel soffitto e saltare al piano superiore stando attenti a non cadere troppo in basso ed evitare il contatto con i nemici. Superato l'ottavo piano si entra in un'area bonus nella quale bisogna arrivare alla vetta della montagna e toccare il condor che vi è in cima. Nell'area bonus vi sono sparpagliati vari ortaggi che aumentano i punti. Tuttavia per tutti questi bonus vi è un limite di tempo di 40 secondi. I blocchi di ghiaccio che fungono da pavimento/soffitto possono essere di 4 tipi:

  • Normali: non hanno alcuna caratteristica speciale e possono essere distrutti facilmente.
  • Duri: sono più resistenti dei blocchi normali e sono indistruttibili.
  • Scivolosi: sono resistenti quanto quelli normali ma standoci sopra si viene mossi a destra o a sinistra, se il pavimento in questione ha molti buchi può risultare difficile non cadere al piano sottostante.
  • Nuvola: in alcuni piani non vi è proprio un pavimento ma ci si può servire di nuvole che scorrono nello schermo.

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono 3 tipi di nemici:

  • Foche: sono delle foche blu che attraversano alcuni piani della montagna e se incontrano un buco nel terreno tornano nella caverna e riappaiono con un blocco di ghiaccio che usano per ripararlo, il blocco può essere distrutto dal giocatore sia quando è grezzo sia quando funge da "soffitto" e la foca può essere stordita con una martellata, nella versione occidentale la foca è stata sostituita da un piccolo Yeti per una probabile critica sul maltrattamento delle foche e sulla caccia alle foche.
  • NitPicker: un uccello rosso il cui unico fastidio che dà è toccarlo con il corpo il che causa la perdita di una vita, anch'esso può essere sconfitto con una martellata.
  • Orso Polare: più che un nemico è un contribuente alla sconfitta, l'orso ogni tanto appare e salta, questa azione fa alzare la visuale di un piano e se il giocatore si trova nel piano più basso della visuale prima del salto si perderà una vita.

In alcuni livelli ci possono essere delle stalattiti che piovono da un qualunque piano e fanno perdere una vita al giocatore se viene colpito.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi