Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ibn al-Shatir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ibn al-Shāṭir (in arabo: ابن الشاطر‎; Damasco, 13051375) è stato un filosofo arabo, di epoca medievale.

Abū l-Hasan ʿAlāʾ al-Dīn b. ʿAlī b. Ibrāhīm b. Muhammad b. al-Mutʿim al-Ansārī (in arabo: ﺍبو الحسن علاء الدين بن علي بن إبراهيم بن محمد بن المطعم الأنصاري‎), è stato l'autore del Kitāb nihayat al-suʾāl fī taṣḥīḥ al-uṣūl,[1] o L'Intellezione delle Orbite, un trattato filosofico-scientifico che sembra precedere le intuizioni di Galileo e Niccolò Copernico.

Anche se nella sua opera si dice tra l'altro che al centro dell'universo vi fosse la Terra, essa potrebbe essere stata successivamente rielaborata in forma eliocentrica da Niccolò Copernico. Nel mondo musulmano, il lavoro di Ibn al-Shāṭir, quando fu esposto, fu praticamente ignorato.

Sappiamo che qualche copia del libro giunse però fino in Italia, sempre in epoca medievale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ in arabo: نهاية السؤال في تصحيح الأصول‎.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN15569629 · LCCN: (ENn85026560 · ISNI: (EN0000 0001 1746 1602 · GND: (DE118966820 · BNF: (FRcb166184995 (data) · CERL: cnp00402504