Ian Murdock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ian Murdock

Ian Murdock (Costanza, 28 aprile 1973San Francisco, 28 dicembre 2015) è stato un informatico statunitense. Fondatore di Debian, di APT Advanced Packaging Tool e della distribuzione commerciale Progeny Debian.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Scrisse il manifesto Debian nel 1993 mentre studiava all'università Purdue, dove conseguì la sua laurea in informatica. Scelse il nome Debian dalle prime tre lettere del suo nome e di quello dell'allora fidanzata Debra (che sposò e dalla quale divorziò nel 2008).[1] In seguito ha fondato anche la compagnia Progeny Linux Systems, chiusa il 1º maggio 2007.

Il 28 dicembre 2015 è stato trovato morto a San Francisco, dove lavorava a Docker. Il giorno prima era stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e scarcerato dietro cauzione.[1] Gli ultimi tweet di Ian denunciano ripetute violenze e umiliazioni, anche sessuali, subite durante la detenzione e proseguite fin dopo il rilascio.[senza fonte] Ad una prima intenzione di suicidio espressa sul social, seguiva un'affermazione della volontà di combattere nel futuro contro l'abuso di potere esercitato dai dipartimenti di polizia americani. Attualmente, causa e circostanze della morte non sono ancora chiare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Chris Williams, Debian Linux founder Ian Murdock dead at 42, in The Register, 30 dicembre 2015. URL consultato il 31 dicembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Leader del progetto Debian Successore
Nessuno (fondatore) agosto 1993 – marzo 1996 Bruce Perens
Controllo di autorità VIAF: (EN190733767