Ian L. Campbell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ian Leslie Campbell (22 febbraio 1945) è uno storico britannico specializzato in storia dell'Etiopia, con un focus particolare sull'occupazione italiana del paese.

Ian Campbell depone una corona al Monumento dei Martiri, Addis Abeba, alla commemorazione del massacro di Yekatit 12, 19 febbraio 2022

Durante la sua carriera, ha lavorato insieme allo studioso Richard Pankhurst[1][2][3], fondatore dell'Institute of Ethiopian Studies e figlio della suffragetta Sylvia Pankhurst.

Il suo primo libro sul colonialismo italiano in Etiopia è The Plot to Kill Graziani (Addis Abeba University Press nel 2010), un'analisi della pianificazione dell'attentato a Rodolfo Graziani avvenuto il 19 febbraio 1937. The Plot to Kill Graziani è stato dichiarato Ethiopian Book of the Year da Richard Pankhurst[4], ed è stato presentato dalla rete nazionale etiope, Ethiopian Broadcasting Corporation[5], nonché menzionato nella collana di viaggi della casa editrice Eland, Ethiopia Through Writers' Eyes[6].

Il suo secondo libro, The Massacre of Debre Libanos (AAU Press, 2014), racconta il massacro dei membri della Chiesa copta etiope nel monastero di Debre Libanos tra il 21 e il 29 maggio 1937. Le scoperte di Campbell sul massacro di Debre Libanos sono state presentate nei documentari italiani Debre Libanos[7] e If Only I Were That Warrior[8].

Il suo terzo libro è The Addis Abeba Massacre (Hurst, London & Oxford University Press, New York, 2017), un resoconto delle atrocità avvenute in seguito all'attentato a Rodolfo Graziani denominato Yekatit 12. Il libro ha ottenuto una vasta gamma di recensioni internazionali[9][10][11], e nel 2018 è stato pubblicato in un'edizione italiana, Il massacro di Addis Abeba (Rizzoli, 2018), sollevando un dibattito in Italia sulle responsabilità di colonialismo italiano[12][13][14][15].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ tau.ac.il, https://www.tau.ac.il/~hacohen/welcome.files/ICES2009.pdf.
  2. ^ (EN) Medium, https://jeffpearce.medium.com/remembering-richard-pankhurst-6cb40a4c483c. URL consultato il 19 ottobre 2021.
  3. ^ campifascisti.it, http://campifascisti.it/file/media/Interview%20Richard%20Pankhurst.pdf.
  4. ^ (DE) vol. 16, DOI:10.15460/aethiopica.16.1.725, ISSN 2194-4024 (WC · ACNP), https://oadoi.org/10.15460/aethiopica.16.1.725.
  5. ^ (EN) https://www.youtube.com/watch?v=rfbBekQv_OI.
  6. ^ (EN) Yves Stranger, Ethiopia: Through Writers' Eyes, Eland, 2016, pp. 235-238, ISBN 978-1-78060-077-2.
  7. ^ (EN) https://www.youtube.com/watch?v=NKSBN_0fMmI.
  8. ^ (EN) ifonlyiwerethatwarrior.com, http://ifonlyiwerethatwarrior.com/. URL consultato il 5 aprile 2021.
  9. ^ (EN) HURST, https://www.hurstpublishers.com/book/addis-ababa-massacre/. URL consultato il 18 ottobre 2021.
  10. ^ soundcloud.com, https://soundcloud.com/warstudies/addisababa.
  11. ^ (EN) https://www.youtube.com/watch?v=OSNbmeZzILs.
  12. ^ Storia Storie Pordenone, http://www.storiastoriepn.it/yekatit-12-foibe-ed-esodo-etiopici-quando-il-fascismo-italiano-sperimento-gli-strumenti-della-shoah-in-africa/. URL consultato il 19 ottobre 2021.
  13. ^ Itlodeo, https://www.itlodeo.info/2020/02/20/colonialisno-gli-italiani-e-il-massacro-di-addis-abeba/. URL consultato il 19 ottobre 2021.
  14. ^ La Storia tutta, https://www.lastoriatutta.org/l/massacri-del-1937. URL consultato il 19 ottobre 2021.
  15. ^ L'Unione Sarda.it, https://www.unionesarda.it/cultura/letture-controcorrente-ian-campbell-e-il-volto-feroce-del-colonialismo-italiano-iq6mae2p. URL consultato il 19 ottobre 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN219214829 · ISNI (EN0000 0001 3941 1980 · BAV 495/330500 · LCCN (ENns2011002131 · GND (DE1142032051 · J9U (ENHE987007363428405171 (topic) · WorldCat Identities (ENlccn-ns2011002131
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie