I visitatori 2 - Ritorno al passato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I visitatori 2 - Ritorno al passato
Titolo originale Les Couloirs du temps: Les visiteurs 2
Lingua originale Francese
Paese di produzione Francia
Anno 1998
Durata 118 min
Colore Colore
Audio Sonoro
Genere commedia, fantastico
Regia Jean-Marie Poiré
Soggetto Blake T. Evans
Produttore Jean-Marie Poiré e Alain Terzian
Fotografia Christophe Beaucarne
Montaggio Catherine Kelber, Jean-Marie Poiré
Musiche Eric Levi
Interpreti e personaggi

I visitatori 2 - Ritorno al passato (Les Couloirs du temps: Les visiteurs 2) è un film del 1998 per la regia di Jean-Marie Poiré; è una commedia fantastica seguito del film I visitatori del 1993, con protagonisti Jean Reno e Christian Clavier.

La pellicola ha avuto un seguito: I visitatori 3 - La rivoluzione nel 2016.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il matrimonio fra il nobile Goffredo de Montmirail e la bella erede del duca di Puy, Fremebonda (Frenegonde in francese), è ormai imminente. Solo all'ultimo momento si scopre che i gioielli della famiglia del duca sono scomparsi: c'è tra questi la preziosissima reliquia, la Dentazza di Santa Rolanda, che da sempre assicura fertilità e prosperità alla casata di Puy.

Dopo i primi momenti di panico si capisce che i gioielli sono stati dimenticati nel XX secolo durante il precedente viaggio spazio-tempo effettuato da Goffredo. Questi dunque si vede costretto a ripercorrere il viaggio dal Medioevo alla fine del 1900.

Giunto in Francia, ritrova alcune persone già conosciute la volta precedente e apprende che la reliquia più importante è finita nelle mani di Jeanco, ora proprietario del castello di Montmirail, adattato a hotel di lusso, e discendente di Jean Coion il "marpione", scudiero di Goffredo.

La ricerca del prezioso oggetto dà il via ad una girandola di situazioni, via via rese più complicate dagli equivoci, dai dubbi, dagli scambi di persone che si infittiscono e provocano grandi disastri. Goffredo e il suo scudiero devono reimpossessarsi della reliquia per chiudere i canali del tempo.

Dopo essere stati arrestati, liberati e aver partecipato al matrimonio della bella Philippine, figlia di Hubert di Montmirail, discendente di Goffredo, i due ritrovano la reliquia, bevono una pozione preparata da Monna Beatrice di Montmirail e spariscono, convinti di tornare a casa. Ma per la presenza sbagliata del liquore Grand Marnier durante la preparazione della pozione magica, quando i due si risvegliano si ritrovano, invece, nel 1789 e intorno a loro c'è la rivoluzione francese.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]