I ragazzi del sabato sera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I ragazzi del sabato sera
Welcome Back Kotter Sweathogs 1976.jpg
Alcuni dei componenti del cast
Titolo originale Welcome Back, Kotter
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1975-1979
Formato serie TV
Genere sit-com
Stagioni 4
Episodi 95
Durata 20-25 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Rapporto
Colore colore
Audio mono
Crediti
Interpreti e personaggi
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 9 settembre 1975
Al 10 agosto 1979
Rete televisiva ABC

I ragazzi del sabato sera (Welcome back, Kotter) è una serie televisiva statunitense trasmessa dalla ABC tra il 1975 e il 1979. In tutto, 4 stagioni e 95 episodi di 25 minuti ognuno. A differenza che negli USA, in Italia il telefilm ebbe poco successo: nel 1979 Rai 2 ne trasmise la prima stagione, fermandosi lì. Qualche anno dopo, nel 1982 e fino al 1984 fu Canale 5 a riproporre l'intera serie, che fu poi a più riprese mandata da varie TV private.

Gli interpreti erano, tra gli altri, Gabe Kaplan (Kotter), John Travolta (Vinnie), Ron Palillo (Arnold).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Gabe Kotter, un giovane e moderno professore liceale, va ad insegnare nella scuola superiore che lo vide studente, a Brooklyn. La classe che gli affidano è un gruppo di teppisti e scapestrati, tra cui spicca l'italiano Vinnie Barbarino, che ha la vena poetica e insulta in rima il suo prossimo, Juan Epstein, un ebreo di origini latino americane, l'impacciato e nevrotico Arnold Horshack, e l'afroamericano Freddie Boom Boom Washington. Gabe con i suoi metodi e la sua simpatia cerca di imbrigliare il gruppo. Il professore vive con Julie, sua moglie, in una casa poco lontana dall'edificio scolastico. Nel 1977 la serie vede l'ingresso delle due figlie della coppia.

Colonna sonora e sigle[modifica | modifica wikitesto]

Il brano della sigla originale statunitense, intitolato "Welcome Back", è stato composto e interpretato da John Sebastian ed è stato primo in classifica negli USA nel maggio del 1976.[1]

Nell'edizione italiana la sigla è stata affidata al brano "Call Me In America" scritto da Celso Valli e Alan Taylor ed interpretato dai Pop Welcome[2] e al brano italo disco "Play Your Game" composto da Moreno Forzan e Renato Micaglio e interpretato da Dave Force.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 'Friends' The AIDS Sales of Rembrandt' Eastwest 'L.P.', in Billboard, vol. 100, nº 24, 1995, p. 95.
  2. ^ Pop Welcome ‎– Call Me In America, discogs.com. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  3. ^ Dave Force ‎– Play Your Game, discogs.com. URL consultato l'11 ottobre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione