I misteri di Pemberley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I misteri di Pemberley
Titolo originaleDeath Comes to Pemberley
PaeseRegno Unito
Anno2013
Formatominiserie TV
Generedrammatico
Puntate3
Durata180 min (totale)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
RegiaDaniel Percival
Soggettodal romanzo di P. D. James
SceneggiaturaJuliette Towhidi, P.D. James
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaSteve Lawes
MontaggioDavid Thrasher
MusicheThe Insects
CostumiMarianne Agertoft
ProduttoreEliza Mellor, David M. Thompson
Produttore esecutivoAndrew Boswell, Hugo Heppell, Polly Hill, Ed Rubin, Joanie Blaikie, Rebecca Eaton, Patrick Irwin, P.D. James, Justin Thomson
Casa di produzioneOrigin Pictures, Masterpiece co-production
Prima visione
Prima TV originale
Dal26 dicembre 2013
Al28 dicembre 2013
Rete televisivaBBC One
Prima TV in italiano
Dal21 dicembre 2018
Al28 dicembre 2018
Rete televisivaLa EFFE

I misteri di Pemberley (Death Comes to Pemberley) è una miniserie televisiva britannica in 3 puntate, basata sul romanzo di P. D. James Morte a Pemberley.[1] Il romanzo era basato sullo stile e sui personaggi di Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen.

La miniserie è stata trasmessa su BBC One dal 26 al 28 dicembre 2013.[2][3]

In Italia è andata in onda su La EFFE il 21 e 28 dicembre 2018.[4][5]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Giugno 1803, sei anni dopo il matrimonio di Fitzwilliam Darcy e Elizabeth Bennet, come raccontato in Orgoglio e pregiudizio.

Una sera George Wickham e sua moglie Lydia (la sorella di Elizabeth) viaggiano in carrozza a Pemberly per un ballo con il capitano Denny. Wickham e Denny hanno una discussione e lasciano la carrozza con rabbia. I due uomini scompaiono nel bosco, dove Lydia sente due spari. Dopo essere stato informato, Darcy invia una squadra di ricerca, che trova Wickham sconvolto e isterico, che tiene il corpo di Denny e incolpa se stesso per il suo omicidio.

Puntate[modifica | modifica wikitesto]

Titolo originale Prima TV UK Prima TV Italia
1 Episode One 26 dicembre 2013 21 dicembre 2018
2 Episode Two 27 dicembre 2013
3 Episode Three 28 dicembre 2013 28 dicembre 2018

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Principali[modifica | modifica wikitesto]

Secondari[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Il cast è stato annunciato il 18 giugno 2013. L'attore Tom Ward, che interpreta il colonnello Fitzwilliam, è l'unico membro del cast ad avere precedentemente interpretato un personaggio nella miniserie del 1995 Orgoglio e pregiudizio.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono iniziate nel giugno del 2013 nello Yorkshire e nel Derbyshire. La Chatsworth House nel Derbyshire era usata come esterno di Pemberley e le stanze di Chatsworth, Castle Howard e Harewood House, entrambe nello Yorkshire, erano usate per le scene interne.[6] Inoltre, le aree del National Trust, incluse Hardcastle Crags, l'Abbazia di Fountains, il Parco reale di Studley e Treasurer's House sono state usate per le riprese. La Guildhall di Beverley ha fornito il luogo per un'aula di tribunale. Le scene del patibolo sono state girate su un'impalcatura costruita appositamente fuori dallo York Crown Court, con Wickham che emerge dal cancello della vecchia prigione dei debitori nel Museo di York.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata accolta positivamente dalla critica. Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha un indice di gradimento dell'80% con un voto medio di 6,75 su 10, basato su 20 recensioni. Il commento consensuale del sito recita: "Non trae vantaggio dall'accattonare i paragoni a esempi più consolidati del genere, ma I misteri di Pemberley offre ancora abbastanza intrattenimento per i fan dei misteri del delitto".[7] Su Metacritic, invece ha un punteggio di 66 su 100, basato su 17 recensioni.[8]

Il Guardian ha descritto il tono del primo episodio come rispettoso dell'originale di Austen, ma "non ha paura di distinguersi ed essere la sua stessa cosa molto diversa", descrivendolo come un "mashup" tra il dramma d'epoca e Agatha Christie o L'ispettore Barnaby.[9] Una successiva recensione, sempre del Guardian, ha descritto la serie come "natalizia e praticamente perfetta", elogiando l'aspetto della serie e la "trama soddisfacente".[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BBC - Death Comes To Pemberley - Media Centre, su www.bbc.co.uk. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  2. ^ (EN) Death Comes to Pemberley's Matthew Rhys: "The best thing about playing Mr Darcy is that shirt", in Radio Times. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  3. ^ (EN) Jenna Coleman to Star in Death Comes To Pemberley, su Doctor Who, 18 giugno 2013. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  4. ^ Rimani aggiornato con il calendario di Altro Spettacolo! - Killing Eve dal 15 ottobre su TIMVISION, Altro Spettacolo, 25 ottobre 2018. URL consultato il 29 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  5. ^ LA MORTE ARRIVA A PEMBERLEY, su Laeffe. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  6. ^ (EN) Sally Williams, Death Comes to Pemberley: behind the scenes, 26 dicembre 2013. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  7. ^ (EN) Death Comes to Pemberley: Season 1 - Rotten Tomatoes. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  8. ^ (EN) Death Comes to Pemberley. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  9. ^ (EN) Sam Wollaston, Death Comes To Pemberley – TV review, su the Guardian, 27 dicembre 2013. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  10. ^ (EN) Phil Hogan, Rewind TV: Death Comes to Pemberley; Downton Abbey; Doctor Who; Call the Midwife – review, su the Guardian, 28 dicembre 2013. URL consultato il 29 ottobre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione