I due capitani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I due capitani
Titolo originale The Far Horizons
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1955
Durata 108 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85 : 1
Genere western
Regia Rudolph Maté
Soggetto Della Gould Emmons
Sceneggiatura Winston Miller, Edmund H. North
Produttore William H. Pine, William C. Thomas
Casa di produzione Pine-Thomas Productions
Fotografia Daniel L. Fapp
Montaggio Frank Bracht
Effetti speciali Barney Wolff, John P. Fulton
Musiche Hans J. Salter
Scenografia A. Earl Hedrick, Hal Pereira (art director)
Sam Comer, Otto Siegel (set decorator)
Costumi Edith Head
Trucco Wally Westmore, Charles Gemora
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I due capitani (The Far Horizons) è un film del 1955 diretto da Rudolph Maté.

È un western statunitense a sfondo storico e avventuroso con Fred MacMurray, Charlton Heston e Donna Reed. È basato sul romanzo del 1943 Sacajawea of the Shoshones di Della Gould Emmons ed è ispirato alla storia di Meriwether Lewis (interpretato da MacMurray), segretario del presidente degli Stati Uniti Thomas Jefferson che si pose a capo di una spedizione esplorativa ad ovest del fiume Mississippi nel 1803.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Rudolph Maté su una sceneggiatura di Winston Miller e Edmund H. North e un soggetto di Della Gould Emmons (autrice del romanzo), fu prodotto da William H. Pine e William C. Thomas[2] tramite la Pine-Thomas Productions[3] e girato nel Grand Teton National Park a Moose, nel Wyoming, e nei Paramount Studios a Hollywood, in California,[4] da inizio luglio a fine agosto 1954.[1]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito con il titolo The Far Horizons negli Stati Uniti dal 20 maggio 1955[5] al cinema dalla Paramount Pictures.[3]

Altre distribuzioni:[5]

  • in Giappone il 7 agosto 1955
  • in Portogallo l'8 dicembre 1955 (Horizontes Desconhecidos)
  • in Austria nel gennaio del1956 (Am fernen Horizont)
  • in Germania Ovest il 24 gennaio 1956 (Am fernen Horizont)
  • in Belgio il 27 gennaio 1956 (Horizons lointains) (Verre horizonten)
  • in Francia il 10 febbraio 1956 (Horizons lointains)
  • in Svezia il 20 febbraio 1956 (Bortom fjärran horisonter)
  • in Finlandia l'8 giugno 1956 (Tie kohti Länttä)
  • in Danimarca il 1º dicembre 1960 (Indianernes krigslist)
  • negli Stati Uniti nel 1962 (redistribuzione)
  • in Argentina (Horizontes Desconocidos)
  • in Brasile (Aventura Sangrenta)
  • in Brasile (Expedição Sangrenta)
  • in Spagna (Horizontes azules)
  • nel Regno Unito (The Far Horizons)
  • nel Regno Unito (Untamed West)
  • in Grecia (Apostoli giganton)
  • in Italia (I due capitani)
  • in Messico (Horizontes Desconocidos)
  • in Jugoslavia (Daleki Horizonti)

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il film è caratterizzato da una "storia d'amore inutile" ma anche da un'ottima fotografia e buone scene d'azione.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) American Film Institute. URL consultato il 21 gennaio 2014.
  2. ^ (EN) IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 21 gennaio 2014.
  3. ^ a b (EN) IMDb - Crediti per le compagnie. URL consultato il 21 gennaio 2014.
  4. ^ (EN) IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 21 gennaio 2014.
  5. ^ a b (EN) IMDb - Distribuzioni. URL consultato il 21 gennaio 2014.
  6. ^ MYmovies. URL consultato il 21 gennaio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema