I dannati dell'oceano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I dannati dell'oceano
The Docks of New York lobby card.jpg
Locandina del film con Betty Compson e George Bancroft
Titolo originale The Docks of New York
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1928
Durata 76 min
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1,33 : 1
Genere drammatico
Regia Josef von Sternberg
Soggetto Jules Furthman da The Dock Walloper di John Monk Saunders
Sceneggiatura Jules Furthman
Julian Johnson (didascalie)
Produttore Josef von Sternberg
J.G. Bachmann (associato)
Casa di produzione Paramount Pictures
Fotografia Harold Rosson
Montaggio Helen Lewis
Scenografia Hans Dreier
Interpreti e personaggi

I dannati dell'oceano (The Docks of New York) è un film muto del 1928 diretto da Josef von Sternberg.

Nel 1999 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dallo stesso regista von Sternberg per la Paramount Pictures. Manager generale (direttore di produzione) B.P. Schulberg.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Paramount Pictures, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 29 settembre 1928, presentato da Jesse L. Lasky e da Adolph Zukor.

Date di uscita[modifica | modifica wikitesto]

IMDb

  • USA 16 settembre 1928 (New York City, New York)
  • USA 29 settembre 1928
  • Austria 1929
  • Germania 1929
  • Portogallo 19 novembre 1929
  • Finlandia 2 dicembre 1929
  • Argentina 9 novembre 2008 (Mar del Plata Film Festival)

Alias

  • The Docks of New York USA (titolo originale)
  • Die Docks von New-York Austria / Germania
  • Los muelles de Nueva York Argentina / Spagna
  • As Docas de Nova Iorque Portogallo
  • I dannati dell'oceano Italia
  • Im Hafen von New York Germania Ovest (titolo TV)
  • Les damnés de l'océan Francia
  • New York kikötöi Ungheria
  • O moiraios heimarros Grecia
  • Yö satamassa Finlandia
  • Zycie zaczyna sie jutro Polonia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Librarian of Congress Names 25 More Films to National Film Registry, Library of Congress, 16 novembre 1999. URL consultato il 6 gennaio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Buttafava, Sternberg, il castoro cinema, Ed. La nuova Italia, settembre 1976

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema