I carabbinieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I carabbinieri
Paese di produzioneItalia
Anno1981
Durata92 min
Generecomico
RegiaFrancesco Massaro
SoggettoTusco Narcisi, Agostino Vinaldi
SceneggiaturaTusco Narcisi, Agostino Vinaldi
FotografiaDaniele Nannuzzi
MontaggioDaniele Alabiso
MusicheGiancarlo Chiaramello
ScenografiaFerdinando Giovannoni
CostumiBruna Parmesan
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I carabbinieri è un film del 1981 diretto da Francesco Massaro Con Renzo Montagnani Bombolo e Giorgio Bracardi

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un articolo di giornale svela uno scandalo riguardante il gas metano. Per condurre le indagini, il generale Nencini ordina l'immediata costituzione di una squadra speciale dei suoi uomini, affidandone la scelta al computer e il comando al capitano Marchetti.

Dal calcolatore escono i nomi di quattordici carabinieri, che dovrebbero essere i migliori, ma che si rivelano incapaci ed inetti nello svolgere le indagini, trovandosi per caso addirittura in un festino gay.

Solo con l'inconsapevole aiuto di due ladruncoli, riescono a smascherare l'importante uomo politico implicato nello scandalo del metano. Costui finisce ammanettato e il generale Nencini può permettersi di premiare i suoi uomini con una bella medaglia.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

  • La scena in cui l'auto dei carabinieri finisce giù dalla discesa si svolge a Roma in via Giampaolo della Chiesa, una traversa di piazza Fonteiana, nel quartiere Gianicolense.[1]
  • L'immaginaria via Finocchio Gay è piazza Sant'Anselmo, sull'Aventino.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema