ISI Web of Knowledge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

ISI Web of Knowledge (talora accorciato in ISI web) è un portale web attraverso il quale è possibile accedere ai database dell'Institute for Scientific Information (ISI), che raccolgono ed elaborano metadati dalle pubblicazioni scientifiche in tutti i campi della ricerca scientifica.

Web of Science[modifica | modifica wikitesto]

La base di dati Web of Science fa parte dell'ISI Web of Knowledge. Include i seguenti tre indici utilizzati per il fattore d'impatto:

I fattori d'impatto sono pubblicati nel Journal Citation Reports (JCR).[7][8]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il Web of Knowledge raccoglie i dati provenienti da circa 23.000 riviste scientifiche, più da altre sorgenti di informazioni quali brevetti, atti di convegni e rapporti tecnici[9]

Dal portale web è possibile effettuare ricerche semplici o complesse riguardo agli autori, agli argomenti, e ai riferimenti bibliografici sui dati disponibili nei database dell'ISI.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ideato negli anni cinquanta da Eugene Garfield, è online dal 2002[10]. Precedentemente di proprietà della Thomson Reuters, è stato venduto nel giugno 2016 ai fondi di investimento Onex (Toronto) e Baring Asia (Hong Kong) per oltre 3 miliardi e mezzo di dollari, insieme a tutto il settore aziendale "Intellectual Property & Science Business".[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Science Citation Index Home Page
  2. ^ Science Citation Index Expanded Home Page
  3. ^ Social Sciences Citation Index Home Page
  4. ^ Social Sciences Citation Index Expanded Home Page
  5. ^ Arts & Humanities Citation Index Home Page
  6. ^ Emerging Sources Citation Index
  7. ^ Journal Citation Reports Home Page
  8. ^ Journal Citation Reports Expanded Home Page
  9. ^ (EN) Dal sito ufficiale
  10. ^ (EN) Dal sito ufficiale
  11. ^ Thomson Reuters Announces Definitive Agreement to Sell its Intellectual Property & Science Business to Onex and Baring Asia for $3.55 billion, thomsonreuters.com. URL consultato il 31 luglio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]