III emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d'America

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Terzo Emendamento della Costituzione americana impone restrizioni all'acquartieramento di truppe in abitazioni private senza il consenso del proprietario, proibendolo in tempo di pace e sottoponendolo a riserva di legge in tempo di guerra.

Fu proposto da James Madison nel 1789, come parte del Bill of Rights, ed entrò vigore il 1º marzo 1792.

Prima della guerra d'indipendenza, nel 1765 e 1774, il Parlamento britannico aveva imposto ai coloni americani, con i Quartering Acts, di fornire vitto e alloggio ai soldati britannici operanti nell'area qualora si fosse reso necessario. I Quartering Acts erano stati tra le principali fonti di tensione tra il governo di Londra e i coloni, e la presenza dei soldati nelle case private fu tra la rimostranze citate Dichiarazione d'Indipendenza.

Testo[modifica | modifica wikitesto]

(EN)

« No Soldier shall, in time of peace be quartered in any house, without the consent of the Owner, nor in time of war, but in a manner to be prescribed by law. »

(IT)

« In tempo di pace non potranno essere alloggiati soldati in una casa privata senza il consenso del proprietario; e neppure in tempo di guerra, se non secondo modalità che verranno prescritte con legge. »

(Terzo emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d'America)
Controllo di autorità VIAF: (EN178725466 · LCCN: (ENn97009284
Diritto Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto