III Congresso del Partito Operaio Socialdemocratico Russo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da III Congresso del POSDR)
III Congresso del Partito Operaio Socialdemocratico Russo
1905 3-й съезд РСДРП Лондон.png
Apertura 25 aprile 1905
Chiusura 12 maggio 1905
Stato Regno Unito Regno Unito
Località Londra
Left arrow.svg II IV Right arrow.svg

Il III Congresso del Partito Operaio Socialdemocratico Russo (POSDR) si tenne a Londra dal 25 aprile al 12 maggio 1905.

I lavori[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la frattura registrata al II Congresso del 1903 tra le correnti bolscevica e menscevica, gli esponenti di quest'ultima rifiutarono l'invito di Lenin a cercare di dirimere lo scontro in sede congressuale. Alle riunioni del massimo organo del partito presero parte quindi esclusivamente esponenti dell'ala bolscevica, che poterono confermare il proprio controllo sugli organismi dirigenti.[1]

Nel Comitato centrale furono eletti Leonid Krasin, Lenin, Dmitrij Postolovskij e Aleksej Rykov, mentre qualche mese più tardi vi sarebbe stato cooptato anche Aleksandr Bogdanov.[2][3]

Il Congresso provvide anche ad emendare il primo articolo dello Statuto del partito portandolo alla formulazione proposta da Lenin,[4] che richiedeva ai membri del partito la partecipazione attiva ad una delle sue organizzazioni, a differenza di quella voluta da Julij Martov e approvata nel 1903, che accettava la presenza nel partito di tutti coloro che collaborassero con una delle sue organizzazioni, anche senza farne parte direttamente.[5] Con le nuove modifiche, lo Statuto si conformava all'idea di Lenin, che sosteneva la necessità di un partito d'avanguardia, snello e composto di rivoluzionari di professione.[6]

L'assemblea sancì inoltre la nascita di una nuova pubblicazione ufficiale, Proletarij (lett. Il proletario).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Read, p. 78.
  2. ^ Central'nyj Komitet...
  3. ^ Scherrer, p. 497.
  4. ^ Ponomarëv, p. 75.
  5. ^ Nevskij, pp. 241-242.
  6. ^ Ponomarëv, pp. 54-55.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (RU) Central'nyj Komitet, izbrannyj III-m s''ezdom..., in Spravočnik po istorii Kommunističeskoj partii i Sovetskogo Sojuza 1898-1991. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  • V. I. Nevskij, Storia del Partito bolscevico. Dalle origini al 1917, Pantarei, 2008, ISBN 9788886591218.
  • (RU) B. N. Ponomarëv et al. (a cura di), Istoria Kommunističeskoj partii Sovetskogo Sojuza, 6ª ediz., Mosca, Politizdat, 1982, p. 784.
  • (EN) Christopher Read, Lenin: a Revolutionary Life, Routledge, 2005, p. 336, ISBN 9780415206495.
  • Jutta Scherrer, Bogdanov e Lenin: il bolscevismo al bivio, in Storia del Marxismo, vol. 2, Torino, Einaudi, 1979, pp. 493-546.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]