Ižica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ѵ ѵ, Ѷ ѷ
Alfabeto cirillico
А Б В Г Ґ Ѓ Д
Ђ Е Ѐ Ё Є Ж З
Ѕ И Ѝ І Ї Й Ј
К Л Љ М Н Њ О
П Р С Т Ћ Ќ У
Ў Ф Х Ц Ч Џ Ш
Щ Ъ Ы Ь Э Ю Я
Lettere non slave
Ӑ Ӓ Ӕ Ғ Ӷ Ҕ Ӗ
Ҽ Ҿ Ә Ӛ Ӂ Җ Ӝ
Ҙ Ӟ Ӡ Ӥ Ӣ Ӏ Ҋ
Қ Ҟ Ҡ Ӄ Ҝ Ӆ Ӎ
Ҥ Ң Ӊ Ӈ Ӧ Ө Ӫ
Ҩ Ҧ Ҏ Ҫ Ҭ Ӳ Ӱ
Ӯ Ү Ұ Ҳ Һ Ҵ Ӵ
Ҷ Ӌ Ҹ Ӹ Ҍ Ӭ  
Lettere arcaiche
Ҁ Ѹ Ѡ Ѿ Ѻ Ѣ
Ѥ Ѧ Ѫ Ѩ Ѭ Ѯ Ѱ
Ѵ Ѷ Ѳ        

La Ѵ, minuscolo ѵ, chiamata Ižica, Ižitsa o Izhitsa, è una lettera dell'alfabeto cirillico. L'analogo cirillico di ipsilon, veniva usata per rappresentare la upsilon (Υ, υ) nelle parole derivate dal greco, come сѵнодъ (synodŭ, sinodo). Ad ogni modo (e come y in italiano), poiché veniva pronunciata esattamente come la "i" normale (И, и) venne considerata una lettera superflua e rimossa con la riforma ortografica del 1918.

Cyrillic letter Izhitsa.png

La Ižica (Ѷ o ѷ) con un doppio accento grave Ižica okovyj ("Ižica occhiuta"). Questa lettera veniva usata per trascrivere le parole greche che contenevano una upsilon con un diacritico (Ϋ, ϋ) e venne anch'essa rimossa con la riforma suddetta.

Cyrillic letter Izhitsa with double grave accent.png