Hypocrisy Destroys Wacken

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Hypocrisy Destroys Wacken 1998)
Jump to navigation Jump to search
Hypocrisy Destroys Wacken
ArtistaHypocrisy
Tipo albumLive
Pubblicazione2 marzo 1999
Durata65:12
Dischi1
Tracce15
GenereDeath metal
Melodic death metal
EtichettaNuclear Blast
ProduttorePeter Tägtgren
Registrazione8 agosto 1998, Wacken Open Air
FormatiCD
Hypocrisy - cronologia
Album precedente
(1997)
Album successivo
(1999)

Hypocrisy Destroys Wacken è il primo album dal vivo del gruppo musicale melodic death metal svedese Hypocrisy, pubblicato nel 1999 dalla Nuclear Blast[1].

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Le prime undici tracce provengono dal concerto dell'8 agosto del 1998 al Wacken Open Air, le ultime quattro sono state registrate in studio.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

La versione giapponese include due bonus track provenienti dall'EP Maximum Abduction.

Video[modifica | modifica wikitesto]

Nello stesso anno è uscita anche la versione in VHS. Mentre, nel 2009 è stata pubblicata la ristampa del CD contenente anche il DVD Live & Clips.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Roswell-47 – 4:13
  2. Inseminated Adoption – 4:22
  3. A Coming Race – 4:57
  4. Apocalypse – 5:29
  5. Osculum Obscenum – 4:58
  6. Buried – 2:49
  7. Left to Rot – 3:52
  8. The Fourth Dimension – 5:07
  9. Pleasure of Molestation – 4:50
  10. Killing Art – 2:48
  11. The Final Chapter – 5:19
  12. Time Warp – 3:58
  13. Til the End – 5:44
  14. Fuck U – 3:46
  15. Beginning of the End – 2:54

Bonus track (Giappone)[2][modifica | modifica wikitesto]

  1. Request Denied
  2. Strange Ways (Kiss cover)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Crediti[2][modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Hypocrisy Destroys Wacken 1998, Allmusic.com. URL consultato l'11 ottobre 2010.
  2. ^ a b (EN) Hypocrisy - Hypocrisy Destroys Wacken, Discogs.com. URL consultato l'11 ottobre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal