Huzziya I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Huzziya I
Imperatore Antico Impero ittita
In carica 1530 a.C. - 1525 a.C.
Predecessore Ammuna
Successore Telepinu
Nascita Ḫattuša

Huzziya (... – Ḫattuša, ...) fu sovrano ittita dal 1530 circa al 1525 a.C. circa.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era uno dei numerosi figli del re Ammuna. Quando il padre era ormai vecchio e vicino alla morte, con l'aiuto del comandante delle guardie del palazzo Zuru, fece assassinare Tittiya e Hantili, i suoi fratelli maggiori. Non è noto se fece assassinare anche il padre Ammuna, comunque, alla di lui morte salì al trono nel 1530 a.C. Fu un regno di breve durata. Telepinu, che sarà il suo successore, sposò sua sorella, Ištapariya. Huzziya cercò di far assassinare anche loro; Telepinu usurpò il trono, ma senza spargere il sangue del re e dei suoi famigliari. Li esiliò ma in cinque nuovi palazzi che fece costruire per loro e comandò che li si lasciasse vivere, mangiare e bere.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Proclama di Telepinu cap.21-24

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mirjo Salvini: Un documento del re ittita Ammuna, SMEA 32 (1993), 85-89 (Tav. I).
  • Stefano de Martino, Gli Ittiti, Roma, Carocci (collana Le bussole)
  • C.W. Ceram, Secret of the Hittites: The Discovery of an Ancient Empire, Paperback
  • O. R. Gurney, The Hittites, Paperback
  • A. Archi, Lliumanité des Hitliles : Florìlegium Anatolicum. Mélangcs offerts à E. Laroche, Paris 1979
  • Harry A. Hoffner, Gary M. Beckman, Richard Henry Beal, John Gregory McMahon: Hittite studies in honor of Harry A. Hoffner, Jr:on the occasion of his 65th birthday; EISENBRAUNS, 2003 - History - 406 pages
  • Trevor Bryce: The kingdom of the Hittites ; Oxford University press, New York 2005

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Re ittiti Successore
Ammuna ca. 1530–1525 a.C. circa Telepinu