Husayn al-Shafi'i

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maḥmūd Ḥasan al-Shāfiʿī
حسين محمود حسن الشافعي
Hussein Al Shafei.JPG
2 febbraio 1918 – 18 novembre 2005
Nato a Tanta
Morto a Il Cairo
Dati militari
Paese servito Egitto Egitto
Egitto Egitto
Forza armata esercito egiziano
Arma Cavalleria
Grado colonnello
Studi militari Accademia Militare Egiziana
voci di militari presenti su Wikipedia

Ḥusayn Maḥmūd Ḥasan al-Shāfiʿī, spesso trascritto Hussein el-Shafei (in arabo: حسين محمود حسن الشافعي‎; Tanta, 2 febbraio 1918Il Cairo, 18 novembre 2005), è stato un politico egiziano Servì da vicepresidente sotto due diversi Capi di Stato: Gamāl ʿAbd al-Nāṣer e Anwar al-Sādāt..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Tanta, si era diplomato all'Accademia Militare Egiziana nel 1938. Appartenente all'arma di Cavalleria, è stato un componente dei quattordici Liberi Ufficiali che nel luglio del 1952 assunsero il potere in Egitto, avviando la caduta della Corona e l'istituzione della Repubblica.

Nominato nel nuovo regime repubblicano ministro della Guerra nel 1954, fu anche ministro del Lavoro e degli Affari Sociali durante il breve periodo di fusione con la Siria. Divenne vicepresidente sotto Gamāl ʿAbd al-Nāṣer nel 1961.

Mentre era ministro degli Affari Sociali, al-Shāfiʿī introdusse un sistema di assicurazioni sociali giudicato a quel tempo radicale, incluso il diritto per le vedove alla pensione di reversibilità. La sua campagna "Inverno di Carità" provvide ad assolvere i bisogni di base degli Egiziani più poveri.

Anwar al-Sādāt nominò al-Shāfiʿī suo vicepresidente nel 1971, facendogli succedere Ḥosnī Mubārak nell'aprile del 1975.

Mubārak partecipò nel 2005 ai funerali di Stato di al-Shāfiʿī.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gran Commendatore dell'Ordine del Difensore del Reame (Malesia) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Commendatore dell'Ordine del Difensore del Reame (Malesia)
— 1965[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Campanini, Storia dell'Egitto contemporaneo. Dalla rinascita ottocentesca a Mubarak, Roma, Ed. lavoro, 2005

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia online[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN73103988
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie