Humans Being

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Humans Being
ArtistaVan Halen
Tipo albumSingolo
Pubblicazione11 maggio 1996
Durata5:14
Album di provenienzaTwister Soundtrack / Best Of - Volume I
GenereHeavy metal
Hard rock
EtichettaWarner Bros.
ProduttoreBruce Fairbairn
FormatiCD
Van Halen - cronologia
Singolo precedente
(1995)
Singolo successivo
(1996)

Humans Being è un singolo del gruppo musicale statunitense Van Halen, pubblicato nel maggio 1996 per la colonna sonora del film Twister. È l'ultimo brano inciso dal gruppo con il cantante Sammy Hagar, prima del suo allontanamento avvenuto poche settimane dopo. È stato successivamente incluso nella raccolta Best Of - Volume I pubblicata sul finire dell'anno.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver appena concluso il tour in promozione al loro ultimo album Balance, nel gennaio 1996 i Van Halen ricevettero la proposta di comporre la musica per il film Twister.[1] Il cantante Sammy Hagar era contrario a questa idea, poiché la sua nuova moglie era in procinto di partorire la loro prima bambina, e riteneva inoltre che i membri del gruppo avessero bisogno di riposo per risolvere i loro disturbi medici: Eddie van Halen dipendeva dagli antidolorifici per via di una lesione all'anca causata da necrosi avascolare, mentre il fratello Alex era costretto a portare un collarino cervicale a causa di un problema vertebrale derivante da varie lesioni nel corso degli anni. Alla fine il cantante dovette cedere alla proposta su pressione del manager della band.[2]

Il gruppo aveva pronti due brani, Humans Being e una ballata intitolata Between Us Two.[2] Hagar voleva registrare le sue parti vocali dalle Hawaii, dove lui e la moglie avevano organizzato un parto naturale per la loro figlia. Tuttavia la band rifiutò, obbligandolo a recarsi ai 5150 Studios di Eddie a Los Angeles insieme al resto del gruppo. Dopo tre viaggi in California, Hagar alla fine decise di trasferirsi con la moglie nella sua casa di San Francisco per tenerla vicina.[3] Dopo le prime registrazioni di entrambe le canzoni, Hagar stava per partire per le Hawaii quando Eddie annunciò che volevano abbandonare Between Us Two e invece estendere Humans Being. Il cantante scrisse dunque due nuovi versi con il produttore Bruce Fairbairn e li registrò in circa un'ora e mezza prima di partire per il suo volo.[2] Quando venne richiesta al gruppo una seconda traccia, i tentativi di riportare Sammy e rielaborare Between Us Two si rivelarono vani, così Alex e Eddie registrarono uno strumentale intitolato Respect the Wind.[1]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD Promo Single Warner Bros. PRO-CD-8200
  1. Humans Being (Edit) – 3:41
  2. Humans Being (Album Version) – 5:09
CD Maxi Warner Bros. WPCR-788
  1. Humans Being (Edit) – 3:42
  2. Humans Being – 5:11
  3. Respect the Wind – 5:47

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1996) Posizione
massima
Canada[4] 47
Stati Uniti (mainstream rock)[5] 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Kevin Dodds, Edward Van Halen: A Definitive Biography, pp. 200–2.
  2. ^ a b c "Ain't Talkin' 'Bout Love"; David Huff, Guitar World (April 1997)
  3. ^ (EN) Ian Christe, Everybody Wants Some: The Van Halen Saga, John Wiley & Sons, 2007, p. 299–300, ISBN 978-0-470-53618-6.
  4. ^ (EN) Top Singles - June 3, 1996, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato l'8 aprile 2018.
  5. ^ (EN) 277707 Chart History, Billboard. URL consultato l'8 aprile 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]