Hugo von Pohl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hugo von Pohl
Hugo von Pohl.jpg
25 agosto 1855 – 23 febbraio 1916
Nato aBreslavia
Morto aBerlino
Dati militari
Paese servitoFlag of the German Empire.svg Impero tedesco
Forza armataMarina imperiale tedesca
Anni di servizio1872 - 1916
Gradoammiraglio
GuerrePrima guerra mondiale
Campagne
Battaglie
Comandante di
Decorazioni
Studi militariAccademia Imperiale di Marina
voci di militari presenti su Wikipedia

Hugo von Pohl (Breslavia, 25 agosto 1855Berlino, 23 febbraio 1916) è stato un ammiraglio tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pohl entrò il 18 aprile 1872 come cadetto nella Marina imperiale. Dopo la sua formazione di base a terra e sul bricco SMS Rover si diplomò presso l'Accademia di Marina di Kiel.

Con il rango di vice-ammiraglio fu, dal 1910 al 1912, capo della Ia Squadra navale e dal 1 aprile 1913, capo di stato maggiore della Marina imperiale.

Già all'inizio della prima guerra mondiale Pohl fu promotore degli attacchi degli U-Boot contro le navi mercantili straniere. Ancora una volta il 9 gennaio 1915 egli promosse l'intensificazione della guerra sul mare e l'impiego dei sommergibili contro le navi mercantili.

Dopo la sconfitta di Dogger Bank del 24 gennaio 1915, Pohl successe il 2 febbraio dello stesso anno all'ammiraglio Friedrich von Ingenohl come comandante della Hochseeflotte (flotta d'alto mare).

Il 4 febbraio 1915 emanò l'ordine di guerra illimitata sottomarina, in base al quale tutte le navi straniere all'interno della zona di sbarramento attorno a Gran Bretagna e Irlanda potevano essere affondate senza preavviso; quest'ordine entrò in vigore il 18 febbraio 1915. Tuttavia era disponibile solo una piccola flotta di 23 U-Boot.

Già presto però Pohl si ammalò gravemente, cosicché il 23 gennaio 1916 il vice-ammiraglio Reinhard Scheer gli subentrò nel comando di capo della flotta. Il 24 gennaio 1916 egli fu messo nella riserva e un mese dopo morì, all'età di sessant'anni.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 giugno 1913, in occasione del 25º anniversario di regno dell'Imperatore tedesco Guglielmo II, Pohl fu elevato al rango nobiliare ereditario prussiano.[1]

Il 14 maggio 1918 fu varato il dragamine Admiral von Pohl.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Aquila rossa - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Aquila rossa
Cavaliere di I classe dell'Ordine della Corona - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I classe dell'Ordine della Corona
immagine del nastrino non ancora presente Croce al merito per il servizio
Commendatore di II classe del Granduca d'Assia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di II classe del Granduca d'Assia
Gran Croce dell'Ordine del Grifone - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine del Grifone
Cavaliere di gran croce del Falco bianco - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce del Falco bianco
Commendatore di seconda classe dell'Ordine del Dannebrog - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di seconda classe dell'Ordine del Dannebrog
Ufficiale della Legion d'onore - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale della Legion d'onore
Cavaliere di III classe dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di III classe dell'Ordine del Bagno
Commendatore dell'Ordine reale norvegese di Sant'Olav - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine reale norvegese di Sant'Olav
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine imperiale di Leopoldo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine imperiale di Leopoldo
Cavaliere di II classe dell'Ordine austriaco della Corona di Ferro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di II classe dell'Ordine austriaco della Corona di Ferro
Commendatore dell'PRT Military Order of Aviz - Knight BAR.png - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'PRT Military Order of Aviz - Knight BAR.png
Commendatore di I classe dell'Ordine della Spada - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di I classe dell'Ordine della Spada
Croce di Ferro di II classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di II classe
Croce di Ferro di I classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di I classe

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Militär-Wochenblatt Nr. 81 vom 19. Juni 1913, S. 1866.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Dermot Bradley (Hrsg.), Hans H. Hildebrand, Ernest Henriot: Deutschlands Admirale 1849–1945. Die militärischen Werdegänge der See-, Ingenieur-, Sanitäts-, Waffen- und Verwaltungsoffiziere im Admiralsrang. Band 3: P–Z. Biblio Verlag. Osnabrück 1990. ISBN 3-7648-1700-3. S. 56–57.
Controllo di autoritàVIAF: (EN74598792 · GND: (DE116267763