Hugo Rubio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hugo Rubio
lang=it
Hugo Rubio con la maglia del Bologna (1988)
Nazionalità Cile Cile
Altezza 174 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1996
Carriera
Squadre di club1
1979-1982 Rangers de Talca ? (?)
1982-1985 Cobreloa 81 (8)
1985-1986 Málaga 25 (4)
1986-1988 Colo-Colo ? (?)
1988-1989 Bologna 14 (0)
1989-1991 San Gallo 18 (4)
1991-1994 Colo-Colo ? (?)
1994 Unión Española ? (?)
1994-1996 Colo-Colo 42 (4)
Nazionale
1984-1991 Cile Cile 36 (12)
Palmarès
Coppa America calcio.svg Copa América
Argento Argentina 1987
Bronzo Cile 1991
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Hugo Eduardo Rubio Montecinos (Talca, 5 luglio 1960) è un ex calciatore e procuratore sportivo cileno, di ruolo centravanti.

Anche suo padre Ildefonso Rubio fu un calciatore, così come lo sono i suoi figli Eduardo, Matías e Diego.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocò in Cile negli anni ottanta e in Europa con Málaga e Bologna.[2] In Italia subì un infortunio in una partita di Coppa Italia contro il Napoli, dove un'entrata da parte di Alessandro Renica gli costò sei mesi di stop, e quando Rubio tornò in campo non fu più in grado di riprendere uno stato di forma accettabile, giocando 14 partite senza realizzare alcuna rete[3]. Successivamente i felsinei lo mandarono in prestito agli svizzeri del San Gallo.

Dopo il ritiro dal calcio agonistico, avvenuto nel 1996, ha esercitato la professione di procuratore insieme a Iván Zamorano per l'azienda Passball (tra i suoi calciatori ci sono Héctor Tapia, Claudio Maldonado, Mark González, Nicolás Córdova, Mauricio Pinilla e Reinaldo Navia) e ha gestito una scuola calcio a Santiago assieme a Claudio Borghi, suo compagno al Colo Colo nel 1992.[senza fonte]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Colo-Colo: 1991
Colo-Colo: 1992

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Profilo su Calciozz.it
  2. ^ Fabrizio Bocca, RUBIO E LORENZO BOLOGNA PER LORO, in la Repubblica (Milano), 5 luglio 1988, p. 51.
  3. ^ Cristian Vitali, Calciobidoni - Non comprate quello straniero, Piano B Edizioni, Giugno 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Hugo Rubio, su national-football-teams.com, National Football Teams. Modifica su Wikidata
  • (DEENIT) Hugo Rubio, su transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • (ENESCA) Hugo Rubio, su BDFutbol.com. Modifica su Wikidata