Hugo Leichtentritt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Hugo Leichtentritt (Poznań, 1º gennaio 1874Cambridge, novembre 1951) è stato un filosofo, scrittore, compositore e musicologo polacco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato e cresciuto in Germania, Leichtentritt si trasferì in America all'età di quindici anni.

Lì ha frequentato la scuola secondaria a Somerville, nel Massachusetts, e dopo essere rientrato in Europa studiò alla Hochschule für Musik di Berlino.

Successivamente ha studiato musica alla Università di Harvard di Cambridge come allievo di John Paine, che fu il primo ad istituire un simile corso alla prestigiosa Università di Boston; completò gli studi dal 1894 in Germania presso la Royal Academy di Berlino.

Si è laureato in filosofia nel 1901 ottenendo il dottorato con la dissertazione sulle opere di Reinhard Keiser intitolata: Rienhard Keiser in seinen Opern.

Dal 1901 al 1924 ha lavorato come insegnante di composizione, storia musicale ed estetica al Conservatorio Klindworth-Scharwenka.[1]

Inoltre, ha lavorato nel giornalismo scrivendo recensioni musicali per il giornale Universal Music Vossische e fu corrispondente per il New Yorker Musical Courier e per il London Musical Times.

Come redattore ha collaborato negli anni '20 anche alla Deutsche Allgemeine Zeitung. Nel biennio 1917-1918 ha prestato servizio nell'esercito tedesco come scrittore.

Ha poi tenuto lezioni di composizione a Berlino, quasi esclusivamente come insegnante privato.

Come ebreo Leichtentritt nel 1933 fu costretto a lasciare la Germania, ed emigrare negli Stati Uniti, dove si stabilì a Cambridge nel Massachusetts.

Fino al suo pensionamento nel 1940, insegnò all'Università di Harvard, oltre a effettuare fino al 1944 conferenze alla Università di New York.

Ha composto un buon numero di musiche orchestrali, da camera e corali.

Ha curato nuove edizioni delle opere di Praetorius, di Monteverdi e di Schenk.

Come storico, approfondì i suoi studi sul mottetto, sul madrigale e sull'opera tedesca. Seguì anche la musica contemporanea con grande interesse.

Tra le sue pubblicazioni si annoverano: Chopin (1905), Geschichte der Mottette (1908), Musik, Formenlehre (1911), Ferruccio Busoni (1916), Haendel (1924).[1]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Ein Urahne des Berliozschen Requiem, in Allgemeine Musikalische Zeitung, 30, 1903, p. 677–681;
  • Über Pflege alter Vokalmusik, in Zeitschrift der internationalen Musikgesellschaft, 6, 1904/05, p. 192–202;
  • Aufführungen älterer Musik in Berlin, in Zeitschrift der internationalen Musikgesellschaft, 7, 1905/06, p. 368–372;
  • The Renaissance Attitude toward Music, in Musical Quarterly, 1, 1915, p. 604–622;
  • Die Quellen des Neuen in der Musik, in Melos, 1, 1920, p. 28–33;
  • Nationalism and Internationalism in Music, in Sackbut, 2, 1921/22, Heft 12, p. 13–16;
  • Philipp Jarnach, in Musikblätter des Anbruch, 5, 1923, p. 258–262;
  • Das Händelsche Opernwerk, in Die Musik, 16, 1923/24, p. 551–557;
  • German Music of the Last Decade, in The Musical Quarterly, 10, 1924, p. 193–218;
  • Harmonic Daring in the 16th Century, in Modern Music, 5, 1927/28, Heft 1, p. 12–21;
  • Schönberg and Tonality, in Modern Music, 5, 1927/28, Heft 4, p. 3–10;
  • Schubert’s early operas, in The Musical Quarterly, 14, 1928, p. 620–638;
  • Arnold Schönberg's op. 19, in Die Musik, 25, 1932/33, p. 405–412;
  • Bartok and the Hungarian Folk-Song, in Modern Music, 10, 1932/33, p. 130–139;
  • Handel’s Harmonic Art, in The Musical Quarterly, 21, 1935, p. 208–223;
  • On Editing Netherlands Music, in Musical Mercury, 2, 1935, p. 5–11;
  • On the Prologue in Early Opera, in Papers of the American Musicological Society, 1936, p. 88–95;
  • The Reform of Trent and Its Effect on Music, in: The Musical Quarterly, 30, 1944, p. 319–328.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Andrea Della Corte e Guido M. Gatti, Dizionario di musica, Torino, Paravia, 1956, p. 341.
Controllo di autoritàVIAF (EN69198224 · ISNI (EN0000 0001 0858 3894 · LCCN (ENn82048876 · GND (DE116878363 · BNF (FRcb14847535n (data)