Hubertus Quellinus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'adorazione dei Pastori - Alte Pinakothek di Monaco di Baviera

Hubertus Quellinus (Anversa, 15 agosto 1619Antwerp, 1687) è stato un incisore e artista belga.

Hubertus Quellinus nacque in una famiglia di pittori e incisori; era figlio di Erasmus Quellinus il Vecchio e fratello di Erasmus Quellinus il Giovane, allievo di Rubens, e dell'importante scultore Artus Quellinus il Vecchio.[1]

Nel 1650 andò a Roma dove aderì alla Bentvueghels, un'associazione formata soprattutto da artisti olandesi e fiamminghi che qui lavoravano.

Allegoria della Giustizia, statue di Artus Quellinus in Amsterdam City Hall

Dal 1660 si stabilì ad Amsterdam dove collaborò per una pubblicazione che consisteva in due parti: la prima parte includeva 30 lastre raffiguranti il municipio di Amsterdam (oggi Palazzo Reale) e in seguito i disegni furono eseguiti dall'architetto Jacob Vennekool e incisi da Dancker Danckerts. La seconda parte della pubblicazione, in due volumi, includeva stampe delle statue di marmo e delle decorazioni eseguiti da Artus Quellinus il Vecchio nel municipio. Per queste stampe Hubert Quellinus eseguì sia i disegni che le incisioni e furono marchiate con le iniziali di entrambi gli artisti, Artus e Hubertus (A. Q). Le due parti formavano un volume in folio.[2][3] Inizialmente la prima parte fu pubblicata nel 1655, mentre la seconda parte fu pubblicata la prima volta nel 1663 a Amsterdam, ma l'editore Frederick de Widt modificò le date sulle stampe di Quellinus in 1665 e 1668.[4]

La pubblicazione fu determinante per la diffusione dello stile barocco in Nord Europa Fino alla fine del XVII secolo, ed è stato utilizzato come il più importante libro-modello e fonte di ispirazione nel campo della scultura e della decorazione architettonica da quasi tutti i seguaci dello stile barocco fiammingo in Europa.[5]

Quellinus ha anche inciso dei ritratti ed è conosciuto per alcuni dipinti storici.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Ritratto di Jan van Kessel from Het Gulden Cabinet
  1. ^ a b Hubert Quellinus in Rijksbureau voor Kunsthistorische Documentatie
  2. ^ Afbeelding van 't stadt huys van Amsterdam : in dartigh coopere plaaten (Immagini del municipio di Amsterdam in 30 lastre di rame), di Jacob van Campen e disegni di Jacob Vennekool; eseguiti da De voornaemste statuen ende ciraten vant konstrijck stadthuys van Amstelredam, tmeeste in marmer gemaeckt door Artus Quellinus (Le principali statue e decori del municipio di Amsterdam principalmente realizzate in marmo da Artus Quellinus il Vecchio, Amsterdam, Frederick de Widt (or Witt), 1665.
  3. ^ Afbeelding van't Stadt Huys van Amsterdam… [TASMAN] CAMPEN, Jacob Van. Amsterdam: Dancker Danckerts, 1661, in Hordern House
  4. ^ Details of sculptural ornament by Artus Quellinus in the Courtroom of Amsterdam Town Hall: two Medusa heads and an all-seeing eye al Worcester College, Oxford
  5. ^ Michał Wardzyński, Flemish Trend in Schleswig-to-Königsberg Baroque Sculpture in Marble and Stone in the Second Half of the 17th Century , in: Polish Baroque, European Contexts, Proceedings of an International Seminar held at The Institute for Interdisciplinary Studies “Artes Liberales”, University of Warsaw, June 27-28, 2011, p. 229-256

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN87233687 · ISNI: (EN0000 0000 8161 707X · ULAN: (EN500014169
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie