Hot Chip

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hot Chip
Gli Hot Chip in concerto
Gli Hot Chip in concerto
Paese d'origine Inghilterra Inghilterra
Genere Alternative dance
Synth pop
Dance
Rock elettronico
Dance punk
Periodo di attività 2000in attività
Etichetta EMI, DFA
Album pubblicati 5
Studio 5
Sito web

Gli Hot Chip sono un gruppo musicale inglese di indietronica fondato da cinque ragazzi nel 2000 a Londra.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il gruppo è stato fondato da due ragazzi, Alexis Taylor e Joe Goddard (anche nei The 2 Bears), nel 2000. In quell'anno hanno debuttato con l'EP Mexico, caratterizzato da un folk acustico in cui a farla da padrone sono chitarra acustica e cadenze rallentate. Nel frattempo entra nel gruppo Owen Clarke, seguito da Al Doyle (anche nei LCD Soundsystem) e Felix Martin. Nel 2002 esce Sanfrandisco E-Pee, mini-album autoprodotto in cui si fa uso di elettronica e trip hop.

Nel maggio 2004 esce il primo LP ufficiale, ossia Coming on Strong. Il disco è pubblicato dalla Moshi Moshi Records, ma l'anno seguente verrà ristampato e diffuso dalla DFA Records. L'album contiene diverse ispirazioni musicali: dal funky di Prince (a cui è dedicata Down With Prince) alla musica minimalista, passando per l'elettronica e il trip hop.

Nel 2006 la DFA pubblica il singolo Over and Over, seguito dall'EP Boy from School. Nel maggio dello stesso anno la EMI pubblica The Warning, che conferma l'originalità e l'abilità dell'esordio. Nel 2006 il gruppo partecipa a numerosi eventi dal vivo, tra cui il Sonar. Viene realizzato anche un disco estratto dal tour e chiamato Live Session, distribuito solo tramite iTunes. Nello stesso anno ricevono una nomination ai Mercury Prize.

Col tempo Goddard e soci diventano anche remixer: tra le loro mani passano artisti come Kraftwerk, Tracey Thorn, Amy Winehouse, Junior Boys, !!!, The Go! Team e altri. Il gruppo partecipa anche al progetto DJ-Kicks con una compilation pubblicata nel 2007 e prodotta dalla Studio !K7.

Per l'etichetta tedesca Astralwerks esce nel 2008 l'album Made in the Dark. Nel frattempo il gruppo collabora con Robert Wyatt con cui realizza l'EP Hot Chip whit Robert Wyatt and Geese (EMI, 2008). Nel 2009 gli Hot Chip sono nominati ai Grammy Awards nella categoria "Best Dance Recording" per Ready for the Floor.

Nel 2010 è la volta di One Life Stand. Il disco è caratterizzato da un pop elettronico e stratificato.

A due anni di distanza arriva In Our Heads (Domino Records, 2012).

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Attuale[modifica | modifica sorgente]

  • Alexis Taylor – voce, tastiera, chitarra, percussioni, piano
  • Joe Goddard – voce, sintetizzatore, percussioni
  • Owen Clarke – chitarra, sintetizzatore
  • Al Doyle – chitarra, sintetizzatore, percussioni
  • Felix Martin – sintetizzatore, drum machine

Ex componenti[modifica | modifica sorgente]

  • Hagop Tchaparian
  • Rob Smoughton
  • Scott Bennett
  • Daniel Paton

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

EPs e singoli[modifica | modifica sorgente]

  • 2000: Mexico EP (CD)
  • 2002: Sanfrandisco E-Pee (CD-R only EP)
  • 2003: Down with Prince (12" only EP)
  • 2004: "Hittin' Skittles/Back to the Future" (limited 7")
  • 2004: "Playboy" (7", 12" and CD)
  • 2005: The Barbarian EP (12")
  • 2006: "Over and Over" numero 32 UK (coloured 7", 12" and ECD)
  • 2006: "Boy from School" numero 40 UK (2x coloured 7", 12" and ECD)
  • 2006: "Colours" Did not chart in UK (2x7", 12" and CD)
  • 2006: "Over and Over" numero 27 UK (Ltd. 7" w/ poster, 12", CD, ECD)
  • 2007: Live Session (iTunes Exclusive) - EP (iTunes-only download)
  • 2007: "My Piano" (12", download)
  • 2007: "Shake a Fist" (12")
  • 2008: "Ready for the Floor" #6 UK
  • 2008: "One Pure Thought"#53 UK
  • 2008: "Touch Too Much"

Altri lavori[modifica | modifica sorgente]

  • 2005: All Filler, No Killer! (tour only release, CD)
  • 2006: Live at The Horseshoe, Toronto (tour only release, CD)
  • 2006: Live at The Horseshoe, London (tour only release, 3" CD)
  • 2006: Mixture (promo only v/a compilation, CD)
  • 2006: Mixture 2 (promo only v/a compilation, CD)
  • 2006: Remixes & Rarities (promo only)
  • 2007: DJ-Kicks: Hot Chip (v/a compilation, LP, CD)

Remix[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pitchfork: Hot Chip's New Album Made in the Dark

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk