Horses

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Horses
Artista Patti Smith
Tipo album Studio
Pubblicazione novembre 1975
pubblicato negli Stati Uniti
Durata 43 min. : 10 sec. (LP)
46 min. : 09 sec. (CD del 1996)
Dischi 1 / 1
Tracce 8 / 9
Genere Hard rock
Punk rock
Proto-punk
Etichetta Arista Records (AL 4066)
Produttore John Cale
Registrazione New York al Electric Lady Studio, settembre e ottobre 1975[1]
Formati LP / CD
Certificazioni
Dischi d'oro Regno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 100 000)
Patti Smith - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1976)
« Jesus died for somebody's sins but not mine »
(da Gloria)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 5/5 stelle[3]
Robert Christgau A[4]
The New Rolling Stone Album Guide 5/5 stelle[5]
Sputnikmusic 4.5 (Superb)[6]
Piero Scaruffi 7/10 stelle[7]
Ondarock 8/10 stelle (Pietra miliare)[8]
Dizionario del Pop-Rock 5/5 stelle[9]
24.000 dischi 5/5 stelle[10]
Storia della musica 10/10 stelle[11]

Horses è il primo album della cantautrice statunitense Patti Smith, pubblicato nel novembre[12] del 1975 per l'etichetta discografica Arista Records. È tuttora considerato da molti critici musicali una vera e propria pietra miliare nella storia del rock. Attraverso l'introduzione di un nuovo linguaggio artistico e musicale, apre la strada al nascente movimento punk, ed è tra l'altro ricordato come fonte di ispirazione da numerosi artisti, tra cui Michael Stipe. È stato inserito al 44º posto nella classifica "500 greatest albums of all time" della rivista Rolling Stone[13].

L'album si classificò al qurantasettesimo posto (il 7 febbraio 1976) della classifica statunitense Billboard 200[14].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Gloria – 5:54
    a) In Excelsis Deo (Patti Smith)
    b) Gloria (Version) (Van Morrison)
  2. Redondo Beach – 3:24 (Patti Smith, Richard Sohl, Lenny Kaye)
  3. Birdland – 9:16 (Patti Smith, Richard Sohl, Lenny Kaye, Ivan Kral)
  4. Free Money – 3:47 (Patti Smith, Lenny Kaye)
Lato B
  1. Kimberly – 4:26 (Patti Smith, Allen Lanier, Ivan Kral)
  2. Break It Up – 4:05 (Patti Smith, Tom Verlaine)
  3. Land – 9:36
    a) Horses (Patti Smith)
    b) Land of a Thousand Dances (Chris Kenner, Antoine Domino)
    c) La mer(de) (Patti Smith)
  4. Elegie – 2:42 (Patti Smith, Allen Lanier)

[15]

Edizione CD del 1996, pubblicato dalla Arista Records (07822-18827-2)
  1. Gloria – 5:53
    a) In Excelsis Deo (Patti Smith)
    b) Gloria (Version) (Van Morrison)
  2. Redondo Beach – 3:24 (Patti Smith, Richard Sohl, Lenny Kaye)
  3. Birdland – 9:14 (Patti Smith, Richard Sohl, Lenny Kaye, Ivan Kral)
  4. Free Money – 3:50 (Patti Smith, Lenny Kaye)
  5. Kimberly – 4:25 (Patti Smith, Allen Lanier, Ivan Kral)
  6. Break It Up – 4:00 (Patti Smith, Tom Verlaine)
  7. Land – 9:26
    a) Horses (Patti Smith)
    b) Land of a Thousand Dances (Chris Kenner, Antoine Domino)
    c)La mer(de) (Patti Smith)
  8. Elegie – 2:41 (Patti Smith, Allen Lanier)
  9. My Generation – 3:16 (Pete Townshend) – Bonus Track - Registrato dal vivo il 26 gennaio 1976 al The Agora di Cleveland, Ohio

[16]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti

Note aggiuntive

  • John Cale - produttore
  • Wartoke Records Inc. - produttore esecutivo
  • Registrato e mixato al Electric Lady Studio di New York (Stati Uniti)
  • Bernie Kirsh - ingegnere delle registrazioni
  • Frank D'Augusta - assistente ingegnere delle registrazioni
  • Masterizzato da Bernie Kirsh e Bob Ludwig al Sterling Sound Inc. di New York
  • Robert Mapplethorpe - fotografia
  • Bob Heimall - design album[17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ dal libro The Mojo Collection, di Jim Irvin & Colin McLear, pagina 359
  2. ^ (EN) Certified Awards, British Phonographic Industry. Digitare "Patti Smith" in "Keywords", dunque premere "Search"
  3. ^ (EN) William Ruhlmann, Horses, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 29 maggio 2017.
  4. ^ [1]
  5. ^ da The New Rolling Stone Album Guide di Nathan Brackett with David Hoard, pagina 751
  6. ^ [2]
  7. ^ [3]
  8. ^ [4]
  9. ^ da Dizionario del Pop-Rock di Enzo Gentile & Alberto Tonti, Ed. Baldini & Castoldi, pagina 907
  10. ^ da 24.000 dischi di Riccardo Bertoncelli e Chris Thellung, Zelig Editore, pagina 911
  11. ^ [5]
  12. ^ dal libro The Mojo Collection, di Jim Irvin & Colin McLear, pagina 359
  13. ^ [6]
  14. ^ [7]
  15. ^ Titoli, autori e durata brani, ricavati dalle note su vinili dell'album originale pubblicato nel 1975 dalla Arista Records, AL 4066: AL 4066 SA (Lato A) / AL 4066 SB (Lato B)
  16. ^ Durata brani ricavati dalla retrocopertina CD Arista Records, 1996, 07822-18827-2
  17. ^ Note di copertina di Horses, Patti Smith, Arista Records AL 4066, 1975.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Horses, amazon.it.
  • (EN) Horses, su Discogs, Zink Media. Modifica su Wikidata
  • (EN) Horses, su MusicBrainz, MetaBrainz Foundation. Modifica su Wikidata
  • (EN) Horses, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 29 maggio 2017. (LP originale - Titoli, autori e duratabrani - Musicisti - Produttore - Altro)
  • (EN) Horses, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 29 maggio 2017. (CD del 1996 con bonus - Titoli, autori e durata brani - Musicisti - Produttore - Altro)
  • (EN) Interview Patti Smith, su theguardian.com. URL consultato il 29 maggio 2017.
Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk