Hockey Club Milano 17 RAMS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hockey Club Milano 17 RAMS
Hockey in-line Inline hockey pictogram.svg
Segni distintivi
Colori sociali Rosso
Dati societari
Città Milano
Paese Italia Italia
Campionato D
Fondazione 1996
Presidente Cristiano Traverso
Allenatore Massimo Zagni
Impianto sportivo Palazzetto Tacca
Palmarès
Coppa Italia
Scudetti 0
Trofei nazionali 1 Coppa Italia
0
www.hcm17.it

L'Hockey Club Milano 17 RAMS è una società di hockey in-line maschile di Milano (MI), partecipante al campionato di Serie A1.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

1996 - 2003[modifica | modifica wikitesto]

La squadra RAMs viene fondata nel 1996 da Italo Rota, grazie anche a Massimo Zagni (allenatore del club sino al 2010), inizialmente col nome "HC Green Wave Milano". Nel marzo del 1997 la squadra vince la medaglia d'argento al Trofeo Topolino di hockey in-line a Vipiteno.

Nella stagione 1999/2000, col nome di "H.C. Amatori Milano", partecipa al primo Campionato regionale di hockey in-line juniores classificandosi prima a pieni punti. Dall'inizio della stagione 2000 - 2001 la squadra prende un nuovo nome: "Roller Amatori Milano", o RAM, a causa della presenza nelle stesso campionato di un'altra formazione denominata HC Amatori Milano. Partecipano e vincono il campionato di Serie B - Lombardia (zona 1) con 61 punti, 20 vittorie, 1 pareggio ed 1 sconfitta su 22 incontri disputati; vengono promossi in serie A1 seconda divisione.

I RAM partecipano anche alle finali nazionali del campionato di hockey in-line giovanile svoltesi a Follonica in giugno, conquistando il titolo di Campioni Juniores d'Italia. All'inizio della stagione 2002 i giocatori Viktor Pesenti e Stefano Rizzo indossano la maglia della nazionale Azzurra in un torneo svoltosi a Torino.

Sempre nel 2002 i RAMs ottengono il secondo posto (ad un punto dalla capolista Alessandria) al termine del girone di regular season, andando a partecipare ai playoff preliminari per l'accesso alla final four. Superata la formazione dell'Azzurrina Reggio Calabria i milanesi si sono disputati l'accesso alla fase finale del torneo con la formazione dei Lions Arezzo.

Nella stagione 2002-2003 i RAMs hanno partecipato al campionato italiano di serie A2, raggiungendo i quarti di finale dei play-off promozione a Reggio Calabria; Vince anche le finali nazionali giovanili aggiudicandosi, per la seconda volta, il titolo di Campioni Juniores d'Italia.

Nasce HC Milano 17 RAMS[modifica | modifica wikitesto]

Dalla fusione tra HCM17 e Roller Amatori Milano nasce la società HC Milano 17 RAMs, le cui formazioni prenderanno parte ai campionati FIHP-LNH di serie "A1" e "B" e giovanili nelle categorie Juniores e Primavera.

2003 - 2010[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2003/2004: campionato serie A1 (playoff), serie B (3º posto), Juniores (3º posto), Primavera (2º posto)

Stagione 2004/2005: vincitori Coppa Italia A1, vincitori Coppa di Lega B, campionato serie A1 (playoff), serie B (2º posto), Juniores (2º posto)

Stagione 2005/2006: Finalisti Coppa Italia A1, vincitori Coppa di Lega B, vincitori campionato serie B e promozione in A2, campionato serie A1 (playoff), Juniores (2º posto)

Stagione 2006/2007: partecipanti al Torneo Memorial Agnul @ Trieste; sconfitti a tavolino p alla prima gara di Coppa Italia e conseguente esclusione dal torneo; rinuncia a partecipare ad una gara di Coppa di Lega A2 e conseguente esclusione dalla manifestazione; tutti in attesa di sapere i futuri programmi del Presidente. Nel dicembre 2006 i dissapori tra la dirigenza e la prima squadra portano il coach a rassegnare le proprie dimissioni, e gran parte dei giocatori ad approdare (non senza difficoltà opposte dal presidente) in altre squadre.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004 - in serie A1
  • 2005 - in serie A1
  • 2006 - serie A1
  • 2007 - serie A1
  • 2008 - serie A1
  • 2009 - 12ª in serie A1
  • 2010 - in serie A2

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito Ufficiale, su hcm17.it. URL consultato il 3 novembre 2006 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2006).