Ho incontrato anche zingari felici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ho incontrato anche zingari felici
Titolo originaleSkupljaci perja
Paese di produzioneJugoslavia
Anno1967
Durata94 min
Generedrammatico
RegiaAleksandar Petrović
SoggettoAleksandar Petrović
SceneggiaturaAleksandar Petrović
FotografiaTomislav Pinter
MontaggioMirjana Mitić
MusicheAleksandar Petrović
ScenografiaVeljko Despotović
Interpreti e personaggi
Premi

Ho incontrato anche zingari felici (Skupljaci perja) è un film del 1967 diretto da Aleksandar Petrović, vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria al 20º Festival di Cannes,[1] nominato all'Oscar al miglior film straniero.

Nel 1976 il film ha ispirato il titolo dell'album Ho visto anche degli zingari felici di Claudio Lolli[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una storia d'amore con Lenče, lo zingaro Beli Bora Perjar si innamora della giovane Tisa già promessa ad un altro. I due fuggono e riescono a sposarsi in chiesa. Mentre Tisa cerca di raggiungere Belgrado, Beli colpisce a morte un uomo durante una rissa. Viene anche loro impedito il ritorno nel loro campo quindi devono continuare da soli la loro avventura.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema