ho.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vodafone Enabler Italia
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione23 gennaio 2017
Fondata daVodafone Italia
Sede principaleIvrea
GruppoVodafone Italia
SettoreTelecomunicazioni
ProdottiTelefonia mobile
Slogan«Tutto chiaro.»
Sito webwww.ho-mobile.it/

ho.,[1] noto anche come ho-mobile, è un servizio di telefonia mobile[2] offerto da VEI S.r.l.,[3] un operatore virtuale di telefonia mobile (ESP MVNO) italiano.

Si tratta dell'operatore low-cost di Vodafone Italia.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 gennaio 2017 viene fondata la società VEI S.r.l.[5] come operatore low-cost di Vodafone Italia; il nome della società è infatti l'acronimo di Vodafone Enabler Italia.[6]

Il lancio del servizio, con il marchio ho., è avvenuto il 22 giugno 2018 poche settimane dopo l'arrivo in Italia di Iliad.[7][8]

Sebbene avesse ricevuto dal Ministero dello sviluppo economico l'autorizzazione a operare come Full MVNO e unicamente con il prefisso 379-1, l'operatore è stato lanciato come ESP MVNO, adottando i prefissi 377-08 e 377-09. Successivamente sono stati introdotti i prefissi 379-1 e 379-2.[9]

Il 28 dicembre 2020 vengono rivelate alcune notizie in merito alla presenza sul dark web di un presunto archivio di dati relativi ai clienti dell'operatore.[10] Dopo un'iniziale smentita,[11][12] il 4 gennaio 2021, l'operatore telefonico ha comunicato ufficialmente di aver subito, mediante attacchi informatici avvenuti nei mesi precedenti, una sottrazione illecita da parte di ignoti concernente informazioni anagrafiche[13] e tecniche delle SIM di una parte dei propri clienti. Contestualmente, viene altresì reso noto l'avvio delle indagini con le autorità competenti.[14][15]

Copertura[modifica | modifica wikitesto]

ho. si appoggia alla rete Vodafone, avvalendosi anche della tecnologia 4G, con restrizioni sulla velocità a seconda del piano tariffario sottoscritto; infatti, le SIM attivate dal 1º agosto 2018, diversamente dalle precedenti[16] che erano limitate a 60 Mbps in download e 52 Mbps in upload, sono limitate in velocità dati a 30 Mbps sia in download sia in upload.[17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marchio: ho., su tmdn.org. URL consultato il 25 luglio 2018.
    «marchio composto dalla parola ho assieme ad un punto».
  2. ^ Condizioni generali di contratto, su ho-mobile.it. URL consultato il 13 settembre 2018.
  3. ^ Elenco telefonia fissa e mobile (PDF), su mise.gov.it, Ministero dello sviluppo economico, 31 ottobre 2019. URL consultato il 25 dicembre 2019.
    «[...] VEI S.r.L [...] Autorizzazione generale per Operatore Virtuale di Rete Mobile" (o MVNO, Mobile Virtual Network Operator) AREA DI COPERTURA: ITALIA [...]».
  4. ^ Antonino Caffo, Ho Mobile: come funziona (e se funziona) il nuovo operatore low-cost, Vanity Fair, 25 giugno 2018. URL consultato il 6 luglio 2018.
  5. ^ Verifica partita Iva, su telematici.agenziaentrate.gov.it, Agenzia delle Entrate. URL consultato il 28 gennaio 2019.
    «Partita Iva 11652160018».
  6. ^ Filippo Vendrame, Vodafone, il suo operatore virtuale è pronto, WebNews, 31 gennaio 2018. URL consultato il 6 luglio 2018.
  7. ^ Paolo Ottolina, Telefonia mobile, nasce ho. È l'operatore virtuale low cost di Vodafone, in Corriere della Sera, 22 giugno 2018. URL consultato il 6 luglio 2018.
  8. ^ Caratteristiche offerta (PDF), su ho-mobile.it. URL consultato il 15 novembre 2020.
    «Data di inizio sottoscrivibilità dell'offerta 22/06/2018».
  9. ^ Risorse di numerazione, su sviluppoeconomico.gov.it, 11 marzo 2020. URL consultato il 13 marzo 2020.
  10. ^ Bank Security [Bank_Security], A Threat Actor is selling a Database of the Italian mobile service provider ho. (http://ho-mobile.it) owned by VodafoneIT [...] (Tweet), su Twitter, 28 dicembre 2020. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  11. ^ Raffaele Angius, Hacker rivendica il furto dei dati di milioni di utenti ho.mobile, ma l'azienda smentisce, in La Stampa, 29 dicembre 2020. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  12. ^ Cosa sappiamo del presunto furto di dati dei clienti di ho. mobile, in il Post, 30 dicembre 2020. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  13. ^ Nome, cognome, codice fiscale, data e luogo di nascita, indirizzo, nazionalità, numero di telefono ed email.
  14. ^ Comunicazione – Ho. Mobile denuncia attività illecita di ignoti su dati di una parte della propria base clienti, su ho-mobile.it, 4 gennaio 2021. URL consultato il 12 gennaio 2021.
  15. ^ La compagnia telefonica ho. mobile ha confermato il furto di dati di alcuni clienti, in il Post, 4 gennaio 2021. URL consultato il 4 gennaio 2021.
  16. ^ Scheda trasparenza ho. 6,99 (PDF), su ho-mobile.it. URL consultato il 1º agosto 2018.
  17. ^ Scheda trasparenza ho. 7,99 (PDF), su ho-mobile.it. URL consultato il 1º agosto 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]