Ho-103 Type 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ho-103 Type 1
12.7mmHo-103.jpg
Tipomitragliatrice aeronautica
OrigineGiappone
Impiego
UtilizzatoriGiappone
Conflittiseconda guerra mondiale
Descrizione
Peso23 kg
Calibro12,7 mm
Tipo munizioni12,7 × 81 mm
Cadenza di tiro900 colpi al minuto
Velocità alla volata750 ms circa
Dragonsoffire.com[1]
voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

La Ho-103 Type 1 era una mitragliatrice di produzione giapponese per impiego aeronautico ed utilizzata essenzialmente dai caccia della Dai-Nippon Teikoku Rikugun Kōkū Hombu, la componente aerea dell'Esercito imperiale giapponese.

Era un progetto derivato dalla Browning M2 adattata al munizionamento tipo Vickers: questo significava 81 anziché 99 mm di lunghezza del bossolo.

L'energia cinetica era di circa 10.000 J anziché 16.000 J (una mitragliatrice leggera ha circa un terzo di questo valore).

Confronti[modifica | modifica wikitesto]

Dai dati disponibili, quest'arma risulta aver posseduto caratteristiche migliori dell'italianaBreda-SAFAT da 12,7 mm, benché derivasse da un progetto antecedente (a metà degli anni trenta) poiché il peso era minore di almeno 6 chili e il volume di fuoco del 20-25% più elevato (15 anziché 12-12,5 colpi al secondo). Era migliore anche dell'altra mitragliatrice pesante italiana, la Scotti, quasi altrettanto leggera (24 chili circa) ma inaffidabile e con una cadenza di tiro inferiore (700-750 colpi al minuto circa).

I principali aerei che la usarono, spesso solo una coppia, furono il Nakajima Ki-43 Hayabusa (5.500 esemplari) e il bombardiere Mitsubishi Ki-21 (2.000 circa).

Velivoli utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

(lista non completa)

Giappone Giappone

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ JAPANESE ARMY AIRCRAFT WEAPONS, su dragonsoffire.com. URL consultato il 26 maggio 2013.