Hindustan Times

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hindustan Times
StatoIndia India
Linguainglese
Periodicitàquotidiano
Generestampa nazionale
FormatoBroadsheet
Fondazione1924
SedeNew Delhi
EditoreHT Media Ltd
Tiratura1.143.000[1]
Diffusione cartaceanazionale
DirettoreSanjoy Narayan
ISSN0972-0243 (WC · ACNP)
Sito webwww.hindustantimes.com
 
Hindustan Times House, New Delhi

Lo Hindustan Times è un quotidiano indiano in lingua inglese fondato nel 1924[2].

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

È il terzo quotidiano indiano per tiratura (dati dell'Audit Bureau of Circulations 2008[1]) e (dati dell'Indian Readership Survey) il secondo giornale indiano in lingua inglese, dopo The Times of India[3]. È diffuso soprattutto nell'Indostan con edizioni locali a New Delhi, Bombay, Calcutta, Lucknow, Patna, Ranchi, Bhopal e Chandigarh.

Proprietà[modifica | modifica wikitesto]

Lo Hindustan Times è pubblicato dalla HT Media Ltd, controllata al 69% dalla famiglia Birla. Presidente della casa editrice è Shobhana Bhartia, senatrice al Rajya Sabha per il Partito del Congresso e figlia del magnate Krishna Kumar Birla e nipote di Ghanshyam Das Birla[4][5].

Altre testate del gruppo sono il giornale finanziario in inglese Mint, il quotidiano in hindi Hindustan Dainik, il mensile per bambini Nandan e il mensile culturale Kadambani. Il gruppo controlla anche un'emittente radiofonica, Fever 104.0 FM, e organizza un convegno annuale sul lusso.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo Hindustan Times fu fondato nel 1924 da Sunder Singh Lyallpuri, fondatore del partito sikh Shiromani Akali Dal nel Punjab[6]

Nel 1933 il giornale fu rilevato integralmente dall'industriale Ghanshyam Das Birla, vicino al movimento indipendentista, che pagò il prezzo in contanti. Il quotidiano continua ad appartenere alla famiglia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Details of language wise most circulated dailies for the audit period July-December 2013, Audit Bureau of Circulations. URL consultato il 10 novembre 2014.
  2. ^ (EN) sito ufficiale HT
  3. ^ Indian Readership Survey (IRS) 2011 — Quarter 2 (PDF), Newswatch.in, 30 giugno 2011. URL consultato il 16 ottobre 2007 (archiviato dall'url originale il 26 novembre 2013).
  4. ^ This Is Not Journalism as We Know It, Openmagazine.com. URL consultato il 29 maggio 2015.
  5. ^ Sanjoy Hazarika, Indian Leader Faces a Test At the Polls (India; Maharashtra e Gujarat 5.), NYTimes.com, 3.5.1995. URL consultato il 29 maggio 2015.
  6. ^ HindustanTimes, Urduyouthforum.org. URL consultato il 29 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 18 giugno 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]