Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Himiko-Den

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Himiko-Den
火魅子伝
(Himiko den)
Himiko-Den.jpg
Copertina del primo volume della prima edizione italiana del manga, edita dalla Panini Comics
Genereavventura, fantasy
Manga
AutoreOh! Great
EditoreKadokawa Shoten
1ª edizione1999
Tankōbonunico
Editore it.Panini Comics - Planet Manga
1ª edizione it.giugno – luglio 2003
Volumi it.2 (completa)
Serie TV anime
Himiko-Den
RegiaAyumi Tomobuki
StudioGroup TAC (animazione), Amuse Video
ReteTV Tokyo
1ª TV7 gennaio – 31 marzo 1999
Episodi12 (completa)

Himiko-Den (火魅子伝 Himiko den?, lett. "La leggenda di Himiko") è una serie composta da un videogioco per PlayStation creato da Hakuhodo, un manga in un volume unico scritto e disegnato da Oh! great e pubblicato in Italia da Planet Manga e in seguito da J-Pop[1] e un omonimo anime diretto da Ayumi Tomobuki e composto da 12 episodi, usciti tutti nel 1999.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Masahiko Kutani e Himejima Himiko sono due liceali che vengono catapultati indietro nel tempo a causa di un frammento di uno specchio che, ricongiungendosi con gli altri pezzi, apre un portale spazio-temporale. Insieme dovranno cambiare il corso degli eventi per salvare la Terra. Il ragazzo si scoprirà essere "colui che è destinato a chiudere" il portale.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

GiapponeseKanji」 - RōmajiIn onda
Giapponese
1「墨火」 - Bokuka7 gennaio 1999
2「闇の泉」 - Yami no izumi14 gennaio 1999
3「夜追いの邪鬼」 - Yoru oi no jaki21 gennaio 1999
4「隠れ里」 - Kakurezato4 febbraio 1999
5「天霊」 - Tenrei11 febbraio 1999
6「首飾り」 - Kubikazari18 febbraio 1999
7「征西都督府」 - Seisai totoku fu25 febbraio 1999
8「信天翁」 - Ahōdori4 marzo 1999
9「火焔城」 - Kaen jō11 marzo 1999
10「火の守」 - Hi no mori18 marzo 1999
11「枇杷島」 - Biwajima25 marzo 1999
12「七支之御剣」 - Nana shitsu mitsurugi1º aprile 1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Himiko Den, J-Pop. URL consultato il 18 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2015).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]