Hierophis gemonensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Colubro dei Balcani
Benny Trapp Hierophis gemonensis.jpg
Hierophis gemonensis
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Serpentes
Famiglia Colubridae
Genere Hierophis
Specie H. gemonensis
Nomenclatura binomiale
Hierophis gemonensis
Laurenti, 1768
Sinonimi

Coluber laurenti, Natrix gemonensis, Zamenis gemonensis, Coluber gemonensis, Hierophis laurenti, Haemorrhois gemonensis

Nomi comuni

Colubro dei Balcani

Il colubro dei Balcani (Hierophis gemonensis Laurenti, 1768) è un serpentenon velenoso della famiglia dei colubridi affine al Biacco.
Il suo epiteto specifico deriva dalla città di Gemona del Friuli in Provincia di Udine, dove peraltro non è presente.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Si rinviene in Grecia(compresa Creta e Corfù), Albania, Montenegro, Bosnia ed Erzegovina, Slovenia e Croazia fino a 1400 m s.l.m.[2][1] Il colubro dei balcani non è presente in Italia: la presenza della specie in Val Rosandra, presso Trieste, è stata esclusa dagli stessi autori che ne avevano segnalato la presenza nel 1972[3].

Vive in zone aride: macchia mediterranea, zone rocciose, boschi non troppo fitti, vigneti, oliveti, terreni incolti, aree rurali[1].

Minacce e conservazione[modifica | modifica wikitesto]

È danneggiato localmente da perdita dell'habitat, inquinamento ed incendi. È inserito nell'Allegato III della Convenzione di Berna[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Petros Lymberakis et Rastko Ajtic, 2008, Hierophis gemonensis, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ Hierophis gemonensis (Laurenti, 1768), su The Reptile Database. URL consultato il 18 aprile 2011.
  3. ^ Sindaco R., Doria G., Razzetti E. & Bernini F., Atlante degli Anfibi e dei Rettili d'Italia / Atlas of Italian Amphibians and Reptiles., Firenze, Societas Herpetologica Italica, Edizioni Polistampa, 2006, pp. 792 pp.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili