Hermann Snellen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hermann Snellen

Hermann Snellen (Zeist, 19 febbraio 183418 gennaio 1908) è stato un medico olandese.

Specialista in oftalmologia, introdusse una tabella, che oggi porta il suo nome, per studiare e misurare l'acutezza visiva nel 1862. Studiò medicina a Utrecht da G.J. Mulder, J.L. Schroeder van der Kolk e soprattutto F.C. Donders. Ha ottenuto il dottorato in medicina a Utrecht in 1858.

Snellen si trasferì a Utrecht e rivolse la sua attenzione all'oftalmologia. L'anno in cui ottenne il dottorato ricevette una posizione come aiuto medico in una clinica oftalmologica a Utrecht. Oltre a questa attività clinica proseguì la carriera accademica. Già nel 1858, l'anno della sua promozione, ricevette l'abilitazione per l'insegnamento dell'oftalmologia e nel 1877 fu nominato professore di oftalmologia all'università di Utrecht.

Snellen lasciò un lavoro molto completo nel suo settore specifico. Nella sua vita si occupò prevalentemente di astigmatismo, glaucoma, infiammazione oculare, malattie della retina, tessuto connettivo. Inoltre si è interessato dei calcoli inerenti all'ottica oftalmica. Nel 1899 ha diretto un congresso internazionale di oftalmologia a Utrecht. Morì il 18 gennaio 1908.

Oggi Snellen è ricordato principalmente per la tabella per la misurazione dell'acutezza visiva. Con la tavola è possibile misurare in decimi l'acutezza visiva di un soggetto. Se il paziente sottoposto alla prova sarà in grado di distinguere una lettera, vorrà dire che sarà in grado di distinguere due punti, ovvero due stimoli visivi, l'uno dall'altro. Il principio è lo stesso dell'acuità tattile, la capacità di distinguere due punte di compasso che toccano diversi punti del corpo.

Tabella di snellen tradizionale per testare l'acutezza visiva morfoscopica. L'immagine rappresenta solo un'illustrazione e non è utilizzabile come test

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Snellen H., Optotypi ad visum determinandum. Utrecht, 1862.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN64789568 · LCCN: (ENn86807667 · ISNI: (EN0000 0000 8501 0312 · GND: (DE11763557X · BNF: (FRcb103761972 (data)