Herman Witsius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Herman Witsius

Herman Witsius, Herman Wits o in latino Hermannus Witsius (Enkhulzen, 12 febbraio 1636Leida, 22 ottobre 1708), è stato un predicatore e teologo olandese calvinista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studia a Groningen, Leida, e Utrecht. È ordinato al ministero pastorale e guida la comunità di Westwoud nel 1656 e poi Wormer, Goes, e Leeuwarden. Diventa professore di teologia prima all'Università di Franeker nel 1675 e poi all'Università di Utrecht nel 1680. Nel 1698 è nominato all'Università di Leida come successore di Fiedrich Spanheim (1632-1701), dove poi morirà.

Nella sua teologia Witsius cerca di riconciliare l'ortodossia calvinista dominante con la teologia federale, conosciuta anche come "federalismo". Witsius è prima di tutto un teologo biblico, essendo specializzato in teologia sistematica.

La sua opera principale è "L'economia dei patti fra Dio e l'uomo" (pubblicata originalmente in latino; "De economia foederum Dei cum hominibus", Leeuwarden, 1677). Era stato indotto a pubblicare quest'opera afflitto dalla controversia fra i seguaci di Gisberto Voezio e quelli di Johannes Cocceius. Sebbene fosse egli stesso sostenitore della teologia federale, non era acritico del sistema dogmatico della sua chiesa, fondamentalmente scolastico. Alla fine non riesce a soddisfare né l'una né l'altra scuola.

Oltre alla sua opera principale, pubblica:

  • Judaeus christianizans circa principia fidei et SS. Trinitatem (Utrecht, 1661)
  • Diatribe de septem epistolarum apocalypticarum sensu historico et prophetico (Franeker, 1678)
  • Exercitationes sacrae in symbolum quod apostolorum dicitur et in orationem Dominicam (Franeker, 1681)
  • Miscellanea sacra (Utrecht, 1692-1700, 2 vols).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 74935527 · LCCN: n85247750 · GND: 129570516 · BNF: cb16223704s (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie