Herbie al rally di Montecarlo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Herbie al rally di Montecarlo
Herbie 3.png
Una scena del film
Titolo originale Herbie Goes to Monte Carlo
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1977
Durata 104 min
Genere commedia
Regia Vincent McEveety
Produttore Ron W. Miller, Jan Williams
Montaggio Cotton Warburton
Musiche Frank De Vol
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Herbie al rally di Montecarlo (Herbie Goes to Monte Carlo) è un film del 1977 con Dean Jones e Don Knotts, è il terzo della serie di film che vede protagonista Herbie, la Volkswagen bianca con una volontà propria.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jim Douglas (Dean Jones) deve partecipare all'immaginaria corsa "Trans-Francia" (Trans-France Race), accompagnato dal fido meccanico Wheely Applegate (Don Knotts) e alla guida dell'insostituibile maggiolino Herbie. La gara si svolge tra Parigi e Monte Carlo. Si tratta della prima gara di Douglas dopo dodici anni, quindi vuole arrivare primo, tra la derisione e l'ostilità di alcuni suoi avversari, in particolare il tedesco Bruno von Stickle e il francese Claude Gilbert. Tra i piloti vi è anche l'affascinante Diane Darcy.

In una storia parallela, due ladri di gioielli, Max (Bernard Fox) e Quincey (Roy Kinnear), su commissione del misterioso Doppia X, rubano il famoso diamante Étoile de Joie e per non essere scoperti dalla polizia, lo nascondono nel serbatoio della benzina di Herbie. Ad indagare sono l'ispettore Bouchet e il suo assistente Fontenoy, mentre per i due malviventi sarà arduo recuperare il diamante.

Nel rally, gli avversari di Douglas sono tre:

  • Bruno von Stickle (Eric Braeden): Lui è un pilota tedesco, con i capelli neri e i baffi, con molta esperienza nei circuiti di rally europei. La sua macchina è una potente Laser 917, (replica dell'omonima Porsche con i colori della bandiera tedesca, ed è il numero 17. Von Stickle sembra essere un temibile avversario, prima e durante la gara.
  • Claude Gilbert (Mike Kulcsar): Claude è un pilota francese, anch'egli è pratico dei circuiti europei. Gilbert, conosciuto per indossare un casco integrale durante le gare, guida una De Tomaso Pantera, di colore bianco a strisce, con il numero 66. La sua bravura nel rally è simile a quella di Bruno von Stickle, finché non distrugge la macchina nelle ultime fasi della gara (coincidenza vuole che l'incidente si verifichi nello stesso posto in cui nel 1982 perderà la vita Grace Kelly).
  • Diane Darcy (Julie Sommars): Lei è una giovane donna, di nazionalità sconosciuta, probabilmente anche lei è americana o canadese. È l'unico pilota donna della gara; nel film non viene fatta menzione del suo livello di esperienza nelle corse, ma è considerata molto forte. Diane guida una Lancia Scorpion del 1976 blu polvere con strisce bianche e gialle e corre con il numero 7 (si scoprirà durante il primo incontro tra Herbie e l'auto che anch'essa era animata, infatti, verso la fine del film, Diane la chiama per nome: Giselle). Jim sembra essere attratto da Diane.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel film sono usati per il ruolo di Herbie Maggiolini di anni differenti che vanno dal 1959 al 1977.
  • Jim dice che sono dodici anni che non corre una gara, ma dal film precedente sono passati solo nove anni.
  • Herbie al rally di Montecarlo fu adattato in un libro tascabile, scritto da Vic Crume e pubblicato da Scholastic.
  • Le scene di qualificazione sono state girate al rally di Laguna Seca.
  • L'Étoile de Joie si traduce come la "stella della gioia".
  • Alla fine di due film prima, Jim Douglas e Carole Bennett sono sposati; invece, in questo film, Douglas è single.
  • È il primo film in cui Herbie si innamora.
  • La traduzione italiana del titolo fa intendere che la corsa sia una rally; ma il termine è improprio, poiché questa disciplina automobilistica non ha nulla a che vedere con il tipo di gara del film.
  • In una scena del film si nota, davanti ad un'edicola, un quotidiano che riporta la notizia del disastro di Seveso del 1976.

Automobili[modifica | modifica wikitesto]

Nel film sono state usate numerose automobili sportive dell'epoca, di cui si presenta un parziale elenco; la descrizione è relativa solo alle quattro auto principali:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]