Herbert Wilf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Herbert Saul Wilf

Herbert Saul Wilf (Filadelfia, 13 giugno 1931Wynnewood, 7 gennaio 2012) è stato un matematico statunitense, che ha dato importanti contributi alla combinatoria e alla teoria dei grafi.

È stato professore di Combinatorial Analysis and Computing presso la University of Pennsylvania. Ha scritto numerosi libri ed articoli di ricerca. Insieme a Neil Calkin nel 1994 ha fondato lo The Electronic Journal of Combinatorics e ne è stato editor-in-chief fino al 2001.


Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Wilf è stato autore di molti articoli scientifici e di molti libri ed è stato relatore e mentore di molti studenti ei colleghi. Tra i suoi collaboratori scientifici vi sono Doron Zeilberger e Donald Knuth. Uno dei primi studenti di Wilf è Richard Garfield, il creatore del gioco di carte Magic: The Gathering. Inoltre alla fine degli anni 1960 è stato relatore di E. Roy Weintraub.

Egli è morto nel 2012 per una malattia neuromuscolare progressiva[1]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1998, Wilf e Zeilberger hanno ricevuto il Premio Steele per il Contributo alla Ricerca contenuto nel loro articolo "Rational functions certify combinatorial identities"[2]. La motivazione del premio recita: "New mathematical ideas can have an impact on experts in a field, on people outside the field, and on how the field develops after the idea has been introduced. The remarkably simple idea of the work of Wilf and Zeilberger has already changed a part of mathematics for the experts, for the high-level users outside the area, and the area itself." Il loro lavoro è stato tradotto in prodotti software che hanno semplificato e sveltito le sommazioni ipergeometriche.

Nel 2002 Wilf è stato insignito della Euler Medal dall'Institute of Combinatorics and its Applications.

Pubblicazioni scelte[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Appunti di lezioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata, math.upenn.edu. URL consultato il 16 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 20 gennaio 2012). In Memoriam: Herbert S. Wilf
  2. ^ Journal of the American Mathematical Society, 3 (1990) 147–158
  3. ^ Walter K. Hayman, Review: Generatingfunctionology, by H. S. Wilf, in Bull. Amer. Math. Soc. (N.S.), vol. 25, nº 1, 1991, pp. 104–106, DOI:10.1090/s0273-0979-1991-16036-2.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN29571084 · ISNI: (EN0000 0000 8108 2562 · LCCN: (ENn50017305 · GND: (DE172451906 · BNF: (FRcb121478110 (data)