Herbert Lieberman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Herbert Henry Lieberman (New Rochelle, 22 settembre 1933) è un drammaturgo e scrittore statunitense di romanzi polizieschi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a New Rochelle nel 1933[1], vive e lavora a Los Angeles[2].

Direttore per diversi anni del Reader's Digest Book Club, dopo alcuni mystery psicologici di stampo britannico, si è rivelato al grande pubblico con thriller più accostabili alla tradizione americana[3].

Autore principalmente di opere appartenenti al genere giallo, ha compiuto nel 1993 un'incursione nel fantascientifico con il romanzo Sandman, Sleep ispirato a L'isola del dottor Moreau di H. G. Wells[4].

Tra i riconoscimenti ottenuti, si segnala il Grand prix de littérature policière del 1977 per Città di morti[5].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • The Adventures of Dolphin Green (1967)
  • Crawlspace (1971)
  • The Eighth Square (1973)
  • Brilliant Kids (1975)
  • Città di morti[6] (City of the Dead, 1976), Roma, Minimum Fax, 2018 traduzione di Raffaella Vitangeli ISBN 978-88-7521-967-3.
  • The Climate of Hell (1978)
  • Night Call from a Distant Time Zone (1982)
  • Fiore della notte (Nightbloom, 1984), Milano, Sperling & Kupfer, 1986 traduzione di Tullio Dobner ISBN 88-200-0615-4.
  • The Green Train (1986)
  • Shadow Dancers (1989)
  • Sandman, Sleep (1993)
  • The Girl with the Botticelli Eyes (1996)
  • The Concierge (1998)
  • The Vagabond of Holmby Park (2003)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Matty, the Moron, and Madonna
  • Tigers in Red Weather

Alcuni riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Happy Birthday to New Rochelle's Herbert Lieberman!, su newrochelle.dailyvoice.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2018.
  2. ^ (EN) Profilo dello scrittore, su fantasticfiction.com. URL consultato il 5 novembre 2018.
  3. ^ (FR) Cenni biografici, su fichesauteurs.canalblog.com. URL consultato il 5 novembre 2018.
  4. ^ (EN) Analisi dell'opera, su sf-encyclopedia.com. URL consultato il 5 novembre 2018.
  5. ^ (FR) Albo d'oro, su polars.org. URL consultato il 5 novembre 2018.
  6. ^ Umberto Rossi, Recensione [collegamento interrotto], su pulplibri.it. Testo "5 novembre 2018" ignorato (aiuto)
  7. ^ (EN) Herbert Lieberman: awarded 1964, su gf.org. URL consultato il 5 novembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN112863906 · ISNI (EN0000 0001 2284 232X · LCCN (ENn50050131 · BNF (FRcb119129857 (data) · NDL (ENJA00447661 · WorldCat Identities (ENn50-050131