Aeroporto di Candia-Nikos Kazantzakis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Heraklion Airport)
Jump to navigation Jump to search
Aeroporto di Candia-Nikos Kazantzakis
(EL) Κρατικός Αερολιμένας Ηρακλείου Νίκος Καζαντζάκης
Aerial photograph of Nikos Kazantzakis International Airport.jpg
Immagine aerea dell'aeroporto
Codice IATAHER
Codice ICAOLGIR
Nome commercialeAeroporto Internazionale di Candia
Descrizione
TipoCivile e militare
StatoGrecia Grecia
PeriferiaCreta
CittàCandia
PosizioneAlikarnassos
Altitudine39 m s.l.m.
Coordinate35°20′23″N 25°10′49″E / 35.339722°N 25.180278°E35.339722; 25.180278Coordinate: 35°20′23″N 25°10′49″E / 35.339722°N 25.180278°E35.339722; 25.180278
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Grecia
LGIR
LGIR
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
09/272680 masfalto
13/311574 masfalto
Statistiche
Passeggeri in transito6.057.355 (2015)

L'Aeroporto di Candia-Nikos Kazantzakis, noto come Aeroporto Internazionale di Candia, (IATA: HER, ICAO: LGIR)[1] (in greco: Κρατικός Αερολιμένας Ηρακλείου "Νίκος Καζαντζάκης", Kratikòs Aeroliménas Iraklìou "Nìkos Kazantzàkis"), definito come internazionale dalle autorità dell'aviazione civile greca HCAA,[2] è il principale aeroporto dell'Isola di Creta e il più trafficato della Grecia dopo l'aeroporto di Atene-Eleftherios Venizelos; serve le città di Candia - in lingua greca Iráklion -, Agios Nikolaos, Malia, Chersonissos, Stalida ed Elounda. È intitolato a Nikos Kazantzakis di Candia, scrittore e poeta greco.

Il secondo aeroporto per importanza dell'isola di Creta è l'Aeroporto di La Canea-Suda.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

informazioni tratte da[3]

L'aeroporto fu inaugurato nel marzo 1939, quando era una semplice pista ricavata all'interno di terreno agricolo: il primo aereo passeggeri ad atterrarvi fu uno Junkers Ju 52. Durante la seconda guerra mondiale l'aeroporto venne chiuso per essere poi riaperto nell'autunno del 1946, aprendo il traffico ai DC-3. All'inizio l'aeroporto offriva solo servizi di base, con semplici strutture come tende, fumo per determinare la direzione del vento e lampade da tempesta per l'illuminazione della pista.

Nel 1947 fu costruito il primo terminal. La Hellenic Airlines fu la prima compagnia aerea a compiere voli commerciali nel 1948 e trasportò 4.000 persone.

Nel 1953 fu costruita una pista pavimentata che inizialmente era lunga 1.850 metri e orientata 09/27. Nel 1954 un DC-4 atterrò per la prima volta. In quell'anno l'aeroporto servì circa 18.000 passeggeri. Dal 1957 in poi, la nuova compagnia Olympic Airways iniziò a servire l'aeroporto con dei DC-6.

Dal 1968 al 1971 la pista fu allungata fino a raggiungere i 2.680 metri attuali. Fu inoltre aggiunto un nuovo terminal e introdotti nuovi servizi. Il 18 maggio 1971 atterrò il primo volo charter dall'estero operato dalla British Airways. Così il nuovo aeroporto fu inaugurato ufficialmente il 5 maggio 1972. Nel 1988 fu aperta la zona di 900 metri quadrati dedicata alle partenze e agli arrivi internazionali. Nel 1992 fu completata l'area dedicata agli arrivi internazionali. Nel 1994 fu ingrandita la zona dedicata alle partenze internazionali fino a 2.000 metri quadrati; nel 1996 l'estensione dell'aeroporto fu portata a 11.700 metri quadrati. L'anno seguente fu ulteriormente incrementato lo spazio delle partenze internazionali e portato a 5.000 metri quadrati. Nel 2005 la superficie occupata dall'aeroporto era di 19 ettari.

Nuovo aeroporto[modifica | modifica wikitesto]

Durante i mesi estivi l'aeroporto vive periodi di grande congestione e non è raro che i passeggeri debbano fare lunghe file fino all'esterno del terminal per potersi imbarcare[senza fonte]. Per questo motivo sin dal 1986 è stata programmata la costruzione un nuovo aeroporto civile a Kasteli Pediados, in prossimità di un aeroporto militare, che dovrebbe sostituire il Nikos Kazantzakis. Il progetto è stato più volte rinviato anche a causa della crisi del debito greco. Nel 2017 il ministro greco delle infrastrutture Christos Spirtzis ha previsto che la costruzione del nuovo aeroporto sarebbe durata cinque anni[4].

Sicurezza[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto è base operativa della Polemikí Aeroporía, l'Aviazione Militare greca.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ECCAIRS 4.2.8 Data Definition Standard (PDF), su ICAO, http://www.icao.int/Pages/default.aspx, 17 settembre 2010. URL consultato il 25 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2013).
  2. ^ (EN) Airport chart, su Hellenic Civil Aviation Authority, http://www.hcaa.gr/. URL consultato il 6 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2014).
  3. ^ Heraklion Airport History.
  4. ^ Greece to award contract for new Crete airport this year- minister, Reuters, 9 febbraio 2017

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]