Henry Mavrodin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Henry Mavrodin (Bucarest, 31 luglio 1937) è un pittore e professore universitario rumeno.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Henry Mavrodin nasce il 31 luglio 1937 a Bucarest, Romania. Frequenta il liceo d'arte di Bucarest nel 1957 e nello stesso anno è ammesso all'Accademia di Belle Arti di Bucarest che conclude nel 1963. Rappresenta la Romania alla XXXV Esposizione Biennale Internazionale d'Arte di Venezia e rimane in Italia, dove riceve la cittadinanza nel 1982.

Attività didattica[modifica | modifica wikitesto]

  • 1991-2000 professore (disegno e pittura) all'Università delle Arti di Bucarest.
  • 1995-2000 decano della Facoltà di Storia e Teoria dell'Arte presso l'Università delle Arti di Bucarest.
  • Dal 2002 professore all'Università Nazionale di Teatro e Film (UNATF) Bucarest
  • 1996 – 2005 insegna i seguenti corsi:
    • L'Estetica delle Forme Artistiche (Facoltà di Filologia, presso l'Università di Bucarest)
    • L'Estetica del Barocco (master Catedra di letteratura comparata Facoltà di Filologia, presso l'Università di Bucarest).
    • Simbolo e arte sacra (master Università di Architettura e Urbanesimo I. Mincu, Bucarest)
    • Simbolismo medioevale riflesso nelle immagini (master Centro d'Eccellenza nello Studio delle Immagini – CESI, Università di Architettura e Urbanesimo I. Mincu, Bucarest)
    • (dal 2004) L'Arte del Rinascimento tra mito e realtà storica (master, Facoltà di lingue e letterature straniere, Catedra d'Italianistica, presso l'Università di Bucarest).

Attività di ricerca[modifica | modifica wikitesto]

  • 1999 COST 249/99 Artwork Conservation by Laser.
  • 2000 Direttore di progetto della Comunità europea EUREKA 2094 Cleanart microscopio a raggi laser YAG:Nd, per la pulitura degli oggetti d'arte e tecniche per la diagnosi e trattamento (collaborazione tra l'Istituto di Optoeletronica di Magurele, Università delle Arti di Bucarest e l'Università Cranfield della Gran Bretagna)
  • 2000 Arte votiva italiana, tavola rotonda all'Istituto Italiano di Cultura di Bucarest.
  • 2000 Glaoccon ovvero il prestigio dell'artista nella città ideale, thesi di dottorato in Estetica delle arti visive.
  • 2003 luglio, 13 interpretazioni sull'immagine simposion Università Ovidius, Constanta e CESI.
  • 2003 Lo scadere dell'idealità nell'arte e nella cultura simposion all'Istituto Italiano di Cultura di Bucarest, organizzatore e moderatore H. Mavrodin.
  • 2004 luglio, Anatomia – strumento religioso e politico, simposion Università Ovidius, Constanta e CESI.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 1992 L'antica legge di Lavoisier, edizione bilingua romeno-italiano, Aspasia, Bologna, Italia.
  • 1996 Saggio sul disegno, Aspasia, Bologna, Italia.
  • 1997-1999 una serie di articoli nella Rivista di filosofia, Accademia Romena.
  • 2000 Glaocon ossia il prestigio dell'artista nella Città Ideale, Paidea, Bucarest.

Mostre personali[modifica | modifica wikitesto]

  • 1971-1975 varie mostre in gallerie private italiane.
  • 1975 Retrospettiva del Centro Pordenone.
  • 1989 20 anni di pittura in Italia, Castello di Bazzano, Italia.
  • 1998 Museo Nazionale d'Arte della Romania (MNAR), Bucarest.
  • 1999 Museo Morandi, Sala d'Ercole, Bologna, Italia.
  • 2005 Moderna Museet, Stockholm, mostra della donazione H. Mavrodin al Museo d'Arte Contemporanea, Stockholm, Svezia.
  • 2009 Esposizione di oggetto, Sala Teodor Pallady, Biblioteca dell'Accademia Romena, Bucarest, Romania.

Mostre di gruppo[modifica | modifica wikitesto]

  • 1967 Mostra commemorativa Coloquio internazionale C. Brancusi Bucarest, Romania
  • 1969-1970 partecipa alle varie mostre internazionali.
  • 1970 Galleria Apollo Bucarest.
  • 1970 XXXV Mostra Biennale Internazionale d'Arte di Venezia.
  • 1974 rappresenta l'Italia alla prima mostra internazionale del vetro di Bruxelles, Belgio.
  • 1977 la XX Mostra Quadriennale d'Arte din Roma, Italia.
  • 1996 Il Centenario di Tristan Tzara, Sala Dalles, Bucarest.
  • 1996 L'arte degli anni '90, una Bisanzio Latina, Galleria Bramante, Roma, Italia.
  • 1998 Bucarest 2000 – Budapest, Budapest, Ungheria.
  • 1999 Mostra organizzata del Ministero della Cultura della Romania assieme al Consiglio Europeo Sala Kalinderu, Bucarest.
  • 2002 Opere del 900 Galleria Regionale d'Arte Contemporanea, Luigi Spazzapan di Gradisca D'Isonzo, Gorizia, Italia.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1967 I Premio per artisti giovani (U.A.P., Bucarest)
  • 1968 I Premio e medaglia d'oro al Salone Internazionale del libro, edizione 1968, Bucarest.
  • 1968 III Premio nazionale per la pittura (U.A.P., Bucarest)
  • 1969 premio del Padiglione Romeno al I Festival Internazionale di Pittura di Cagnes-sur-Mer, Francia.
  • 2005 L'Ordine Stella della Soliedarietà Italiana, col titolo di Commendatore conferito dal Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi.
  • 2015 Gran Premio (U.A.P., Bucarest)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Eugenio Riccomini, Catalogo Henry Mavrodin, Esposizione retrospettiva patrocinata dal Comune di Bazzano – Assessorato alla Cultura, Museo Civico e Archeologico, Rocca dei Bentivoglio, Bazzano, 1989
  • Giuseppe Marchiori, Henry Mavrodin, Catalogo della mostra, Galleria Il Traghetto, Venezia, marzo 1973
  • Paolo Rizzi, Henry Mavrodin, Catalogo della mostra, FidesArte, Mestre Venezia, marzo 1974
  • Giuseppe Marchiori, Henry Mavrodin, Catalogo, Centro Iniziative Culturali, Pordenone, luglio-agosto 1975, Venezia
  • Paolo Panerai, Dizionario-guida ai pittori e scultori moderni e contemporanei, Henry Mavrodin, p. 89, Editoriale del Corriere della Sera, Milano, 1981
  • Tudor Octavian, Henry Mavrodin Catalogo Museo Nazionale d'Arte della Romania, 1998
  • Album Henry Mavrodin ("Monografia Henry Mavrodin"), Editura Institutului Cultural Roman, coordonator Ileana Stănculescu, 2007
  • Dan Grigorescu, Dicționarul avangardelor("Dizionario delle avanguardie"), Henry Mavrodin p. 425-426, Editura Enciclopedică, 2003
  • Lars Nittve, Catalogo della donatia Henry Mavrodin al Moderna Muset, agosto, Stoccolma, 2006;
  • Catalogul expoziției Ciubotaru & Mavrodin Masterprint, 66 pag (sala Theodor Pallady, Biblioteca Academiei Române), sub patronajul Academiei Române, Fildas Art, 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN55256086 · ISNI (EN0000 0000 7874 3593 · Europeana agent/base/44245 · LCCN (ENn2006029047 · WorldCat Identities (ENlccn-n2006029047