Helen Reddy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Helen Reddy
Helen Reddy 1975.JPG
Helen Reddy nel 1975
NazionalitàAustralia Australia
GenerePop
Adult contemporary music
Easy listening
Periodo di attività musicale1970 – in attività
EtichettaFontana / Capitol / MCA / Helen Reddy Inc.
Album pubblicati20
Sito ufficiale

Helen Reddy (Melbourne, 25 ottobre 1941) è una cantante e attrice australiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera musicale[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Melbourne, suo padre era un produttore e attore, che l'avviò fin dalla giovane età allo spettacolo: a 4 anni inizia a cantare e ballare, ma da adolescente si ribella e decide si sposarsi con un musicista molto più grande. Dopo il divorzio, ritorna a manifestare interesse per lo spettacolo, concentrandosi sulla carriera artistica, oltre che su alcuni problemi di salute (le viene rimosso un rene). Lavora in radio e in televisione, prima di approdare a New York nel 1966.

Dopo alcune difficoltà iniziali negli Stati Uniti (si sposta anche in Canada), incontra Jeff Wald, che le fa da manager e anche da futuro marito. Insieme a lui si trasferisce a Chicago, dove ottiene un contratto discografico con la Fontana Records. Dopo poco tempo però approda a Los Angeles, ingaggiata dalla Capitol Records. Con un paio di singoli ottiene il successo internazionale: il suo brano più famoso è proprio di questi anni (1972) e si intitola I Am Woman, col quale raggiunge la prima posizione nella Billboard Hot 100. Il brano vince anche un Grammy Award nella categoria "miglior interpretazione pop vocale femminile".

Nei successivi cinque anni realizza una dozzina di brani da classifica, tra cui spiccano Delta Dawn (numero 1 nella classifica Billboard Hot 100), Leave Me Alone (Ruby Red Dress) (numero 3) e Angie Baby (numero 1 nella Billboard Hot 100) e vende oltre quindici milioni di copie dei suoi album. In quel periodo, tra l'altro, ha convinto l'amica Olivia Newton-John a trasferirsi dalla Gran Bretagna agli Stati Uniti.

Verso la metà degli anni settanta i suoi brani non ottengono più il successo sperato, a partire da I Can't Hear You No More (1976). Il suo decimo album (Ear Candy) è il primo a non ottenere il riconoscimento del disco d'oro dai tempi del suo secondo disco. Senza l'apporto della Capitol, i suoi successivi album non riescono a sfondare nel panorama musicale. Nel 1981 passa alla MCA Records, con cui produce due album prima di fondare un'etichetta personale. Nel 1990 pubblica un album in cui ripropone suoi vecchi successi. Nel 1998 pubblica un disco con la Varèse. Nel 2000 pubblica un disco natalizio.

Carriera da attrice[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni settanta e ottanta partecipa come ospite a diverse trasmissioni televisive di successo. Nel 1974 esordisce in una pellicola cinematografica interpretando una suora in Airport '75, per la regia di Jack Smight. Riceve grazie a questa partecipazione una nomination al Golden Globe per la migliore attrice debuttante. In seguito partecipa al film Disney in Tecnica mista Elliot, il drago invisibile (1977).

Negli anni ottanta intraprende una nuova carriera a teatro, lavorando principalmente in musical. Inoltre recita sporadicamente interpretando personaggi secondari in diverse serie TV. Nel 1987 compare in Come ammazzare un miliardario e morire dal ridere, mentre nel 2010 ha un cameo in The Perfect Host.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Come detto si è sposata da giovane con Kenneth Weate, da cui ha avuto un figlio prima di divorziare nel 1966. Dal 1966 al 1983 è stata legata con Jeff Wald, suo manager. Ha avuto un figlio con lui, il produttore e musicista Jordan Sommers. Dopo il secondo divorzio si è unita a Milton Ruth, con cui ha nuovamente divorziato nel 1995.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Tra parentesi la posizione massima raggiunta nella Billboard 200

  • 1971 - I Don't Know How to Love Him
  • 1971 - Helen Reddy
  • 1972 - I Am Woman (numero 14)
  • 1973 - Long Hard Climb (numero 8)
  • 1974 - Love Song for Jeffrey (numero 11)
  • 1974 - Free and Easy (numero 8)
  • 1975 - No Way to Treat a Lady (numero 11)
  • 1975 - Helen Reddy's Greatest Hits (numero 5)
  • 1976 - Music, Music (numero 16)
  • 1977 - Ear Candy (numero 75)
  • 1978 - We'll Sing in the Sunshine
  • 1979 - Live in London
  • 1979 - Reddy
  • 1980 - Take What You Find
  • 1981 - Play Me Out
  • 1983 - Imagination
  • 1990 - Feel So Young
  • 1998 - Center Stage
  • 2000 - The Best Christmas Ever
  • 2006 - The Woman I Am: the Definitive Collection

Filmografia[1][modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Filmografia limitata al cinema

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN34668947 · ISNI: (EN0000 0000 7365 2115 · LCCN: (ENn85199287 · GND: (DE134866657 · BNF: (FRcb14219461r (data)