Helaletes nanus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Helaletidae)
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Helaletes
Annals of the Carnegie Museum (1919) (18227107749).jpg
Illustrazione di cranio e mandibola di Helaletes nanus
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Perissodactyla
Sottordine Ceratomorpha
Famiglia Helaletidae
Genere Helaletes
Specie H. nanus

L'elalete (Helaletes nanus) è un mammifero perissodattilo estinto, appartenente ai ceratomorfi. Visse nell'Eocene inferiore/medio (circa 49 - 46 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Nordamerica.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo animale era di piccole dimensioni, e non doveva superare il metro di lunghezza. Nonostante fosse imparentato alla lontana con gli odierni tapiri, il suo aspetto doveva essere ben diverso, in quanto le sue forme erano molto più snelle e leggere. Le zampe posteriori erano modificate, rispetto alle forme precedenti quali Heptodon, verso una condizione adatta alla corsa, con un ilio allungato e un trocantere maggiore sul femore più alto rispetto sia a quello di Heptodon che a quello di Tapirus. La dentatura era caratterizzata dalla presenza di piccoli canini e dalla forma quasi molariforme dei premolari superiori; il metalofo del terzo molare superiore era piuttosto corto e il metacono non era ridotto come in forme successive quali Colodon. Helaletes era inoltre caratterizzato da un notevole arretramento delle ossa nasali, che indicherebbe già la presenza di una corta proboscide.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

I primi fossili di questo animale, rinvenuti in terreni dell'Eocene inferiore del Nordamerica occidentale, vennero descritti nel 1871 da Othniel Charles Marsh come una nuova specie del genere europeo Lophiodon (L. nanus). Lo stesso Marsh, però, riconobbe notevoli diversità tra le forme europee e la piccola specie nordamericana, tali da garantire l'istituzione di un nuovo genere, Helaletes. Oltre alla specie tipo (Helaletes nanus), Marsh descrisse anche H. boops, che attualmente è considerata conspecifica alla precedente. Altri resti rinvenuti in Asia centrale e descritti come Helaletes mongoliensis sono però attualmente ritenuti appartenere a un altro genere di tapiroidi arcaici, Desmatotherium. Fossili di Helaletes sono stati ritrovati in Colorado, Montana, Nevada, Utah e Wyoming.

Helaletes è il genere eponimo degli Helaletidae, una famiglia di tapiroidi arcaici attualmente considerata parafiletica (composta da forme via via più specializzate verso la famiglia dei Tapiridae, e da altre forme, come lo stesso Helaletes, con differenti adattamenti). In ogni caso, Helaletes e altri tapiroidi arcaici come Plesiocolopirus, Heptodon e Colodon sono tasselli fondamentali per comprendere l'iniziale evoluzione di questo gruppo di animali.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • O. C. Marsh. 1871. Notice of some new fossil mammals from the Tertiary Formation. American Journal of Science 2(7):35-44
  • O. C. Marsh. 1872. Preliminary description of new Tertiary mammals. Part II. American Journal of Science 4(21):202-224
  • M. W. Colbert and R. M. Schoch. 1998. Tapiroidea and other moropomorphs. In C. M. Janis, K. M. Scott, and L. L. Jacobs (eds.), Evolution of Tertiary mammals of North America 569-582
  • B. U. Bayshashov and E. M. E. Billia. 2011. Records of Tapiroidea Gray, 1825 (Mammalia, Perissodactyla) from Kazakhstan – An overview. Acta Palaeontologica Romaniae 74:1-7
  • Bai B, Wang Y-Q, Mao F-Y, and Meng J,. 2017. New Material of Eocene Helaletidae (Perissodactyla, Tapiroidea) from the Irdin Manha Formation of the Erlian Basin, Inner Mongolia, China and Comments on Related Localities of the Huheboerhe Area. American Museum Novitates. 3878:1-44.